ENTRARICERCA

il Product Placement
Alla ricerca di nuovi canali

Il product placement è uno strumento che sta vivendo un periodo di rinnovato interesse, grazie al recente ‘via libera’ decretato dal Senato Italiano per la presenza di marchi famosi sulle scene delle produzioni cinematografiche italiane per la televisione. La liberalizzazione dei marchi per le produzioni televisive segue la Legge Urbani del 2004 che aveva di fatto legalizzato il product placement per il cinema, ovvero per l’inserimento di marchi nelle pellicole cinematografiche.

La pubblicità entrò a far parte del mondo della cultura in generale, e del cinema in particolare, svariati anni fa: se ne riscontrano esempi sin dagli anni cinquanta in America. Con il passare del tempo, con lo sviluppo di marchi nella società moderna e con l’evoluzione del marketing nella comunicazione di marca, le grandi multinazionali di oggi tendono a dedicare risorse importanti per far apparire i loro brand nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. Questo avviene utilizzando il cinema per modificare progressivamente i significati associati al proprio prodotto da promuovere. Versioni leggermente differenti di product placement si sono verificate anche nel mondo della musica pop, e nel mondo dell’arte pop dove ad esempio Andy Warhol utilizzò marchi celebri per alcune sue creazioni.

Si tratta dunque di uno strumento che risale a quando il consumo di massa è entrato in modo massiccio nella vita quotidiana. Questa logica di posizionamento sottolinea proprio come i grandi marchi entrano a far parte della storia e della cultura, risultando importanti per la vita di tutti noi. La pubblicità è dunque assolutamente integrata nel sistema di riproduzione culturale, costituendo uno strumento importate non solo per il marketing, ma persino per l’evoluzione culturale. Pubblicitari e artisti cercano entrambi di colpire l’interesse del pubblico fornendo significati compatibili con i canoni culturali. Questo accade già per i principali paesi esportatori di cinema e così importanti brand italiani vengono inseriti regolarmente all’interno di pellicole straniere di grande successo. Anche il mercato italiano presenta attualmente delle ottime stime di crescita, grazie al valore dei placement cinematografici.

Si riscontra dunque da parte dei pubblicitari italiani una continua ricerca di canali nel tentativo di migliorare la comunicazione di marca, fidelizzando i propri consumatori anche nei momenti di svago e tempo libero. Permane in ogni caso il dibattito acceso sulle regole etico-morali che dovrebbero regolare l’utilizzo di pubblicità non intrusiva ma di natura comunque nascosta, specialmente in difesa di fasce sociali particolarmente sensibili come quella dei più giovani.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
deodato ms21
visa ms21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 5273285 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 6924 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 2658 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
1 agosto 2017
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi