ENTRARICERCA

Edgar Müller
Street Art: Il Maestro della pittura di strada, utilizza la strada come una tela

Il Maestro della pittura di strada utilizza la strada come una tela. Se si guarda dal giusto punto di vista, il suoi dipinti tridimensionali rappresentano la perfetta illusione. "E’ davvero emozionante quando chi osserva si imbatte nei suoi lavori." offre al suo pubblico uno scenario che cambia di continuo e si evolve Lo spettatore diventa protagonista ed elemento creativo della scena stessa.

walking on air

A Dun Laoghaire il "Festival of World Culture" ha avuto luogo dal 21. al 24 del mese di agosto 2008. Edgar Müller ha seguito l'invito e prosegue la sua serie di 3D Street Art di grandi dimensioni. Per il festival di quest'anno delle Culture del Mondo l'artista di street painting ha trasformato una fetta enorme del molo orientale in una scena drammatica dell'era glaciale. Questo progetto è stato sostenuto dal Goethe Istitute tedesco.

Aiutato da cinque assistenti Muller ha lavorato ininterrottamente dall’alba al tramonto per 5 giorni per completare questa rappresentazione. L'illusione è ottenuta applicando la tecnica anamorfica tipica di un dipinto anche all’immagine riprodotto sul marciapiede. Questa immagine, che copre un’estensione di circa 250 metri quadrati fa parte del nuovo progetto di Edgar: dipingere su aree urbane ad alta frequentazione, dando un aspetto diverso e, quindi, modificandone la percezione del pubblico.

lava burst

La prima impressione è quella di una tranquilla via di una cittadina tedesca di medie dimensioni; ma una scena apocalittica si presenta all’occhio di chi osserva: il pavimento è esploso e il flusso di lava fuoriesce proprio dove auto e persone passano ogni giorno nel corso della loro giornata. Nulla è più come era prima. La forza superiore degli elementi si fa strada nel quotidiano. Visto dal giusto punto di vista, il lavoro tridimensionale di Mueller rappresenta lì illusione perfetta.

In occasione del Festival West India Quay's a Londra Edgar Mueller ha creato un nuovo capolavoro 3D. Si tratta della prima delle numerose grotte che Edgar dipingerà anche in altri stati. L'idea mi è venuta durante un viaggio in Cina. Ho visitato le grotte nella provincia di Shandong e sono stato colpito dalla loro bellezza."

egdar mueller

Edgar Müller

E' nato a Mülheim / Ruhr, il 10 luglio 1968 ed è cresciuto nella città rurale di Straelen sul confine occidentale della Germania. Il suo interessamento per la pittura è cominciato nella sua infanzia, con dipinti di scene rurali di Straelen. Ha frequentato la scuola superiore nella vicina città di Geldern, sede di un famoso concorso internazionale di pittori di strada Attirato dalle opere d'arte che ogni giorno vedeva sulla sua strada per arrivare a scuola, a 16 anni decise di partecipare al concorso, e lo vinse all’età di 19 anni copia del famoso "Gesù di Emmaus" (Caravaggio). Negli anni che seguirono, proseguì a partecipare a numerose competizioni internazionali. Dal 1998 Edgar Müller è noto con il titolo di 'Maestro dei Madonnari', che solo pochissimi altri artisti al mondo si sono meritati. Il titolo gli è stato assegnato al più importante festival dei dipinto di strada esistente al mondo, “I Madonnari delle Grazie”, che si svolge nella piccola cittadina delle Grazie in provincia di Mantova.
All'età di 25 anni, Müller ha deciso di dedicarsi completamente alla pittura di strada Ha viaggiato in tutta Europa, facendo di quest’arte il suo lavoro. Ha tenuto numerosi laboratori presso importanti scuole ed è stato co-organizzatore e membro del comitato per la pittura in vari festival rivolti alla pittura di strada. Müller ha istituito il primo (e finora unico) forum in internet riservato ai pittori di strada, creato con lo scopo di promuovere la solidarietà tra i pittori di strada in Germania.
Ha anche aperto uno studio per la strada. Egli presenta agli interessati le grandi opere dei maestri antichi, rappresentando letteralmente ai loro piedi le sue copie davvero perfette. Müller invita così il suo pubblico a condividere la sua passione per i maestri d'arte, istruendolo una comprensione approfondita dei loro capolavori e dell’opera di Dio.
Nonostante abbia frequentato molti corsi con noti artisti e nonostante i suoi approfonditi studi nel campo del design della comunicazione, Edgar è in realtà tuttora un autodidatta, perennemente alla ricerca di nuove forme per esprimere se stesso Ispirandosi a tre pittori specializzati in illusione tridimensionale (in particolare alle opere di Kurt Wenner e Julian Beever) sta ora specializzandosi in questa nuova forma d'arte sempre creando il proprio stile. Poiché il suo background e semplice e diretto, Müller riesce ad utilizzare un linguaggio e una grafica altrettanto semplici e diretti. e grafica per la sua arte. Preferisce dipingere su grandi porzioni di suolo pubblico creando nuove prospettive in grado di stupire i passanti e modificandone la loro percezione visiva. Chi osserva diventa egli stesso una parte della rappresentazione: muovendosi quotidianamente sull’opera, i passanti infatti la modificano di continuo.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
visa ms21
banner sqaure ms 21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 5652768 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 11473 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 3214 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
16 dicembre 2017
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi