ENTRARICERCA

Francesca Melli
Comunicazione = Informazione, Intrattenimento e Creatività

Senza titolo

Francesca Melli Brand Consultant

Informazione, intrattenimento e creatività continuano a essere le parole chiave della comunicazione.

Pensa che oggi il target sia più consapevole di quello che desidera e di quello che si può aspettare dai brand?

Non c’è dubbio che il consumatore oggi sia più scafato che in passato e che voglia dire la sua su qualità, convenienza, affidabilità e bontà dei prodotti che acquista. Questo significa che tra consumatore e brand esiste un dialogo, che le marche siano punti di riferimento a cui guardare per scegliere, per ricevere informazioni, per ricavare emozioni.
I prodotti, perciò, devono “parlare” con i consumatori, ciascuno secondo i codici del mezzo che ha scelto: il packaging, la pubblicità, i blog, la carta stampata… L’importante è che parlino chiaro, con un tono di voce che li distingua dagli altri, che raggiunga il target e gli comunichi informazioni rilevanti per lui. Internet ci ha abituati a trovare facilmente ciò di cui abbiamo bisogno, i brand lo hanno capito e anche su altri media, hanno ridotto l’uso delle parole, vanno dritti al punto, ma sanno raccontare una storia che leghi il consumatore ai propri valori di riferimento.

Quanto è importante l’informazione del prodotto che acquistiamo? Il concetto di sostenibilità ambientale o sociale può essere d'aiuto alle aziende?

Dopo tanto parlare di salvaguardia dell’ambiente in termini generici, ora si inizia a fare sul serio, i consumatori sono più consapevoli dei danni che un uso inconsapevole delle risorse può provocare e iniziano a tener alta la guardia verso gli sprechi. Dico “iniziano”, perché in Italia la coscienza verde non ha ancora raggiunto i livelli dei Paesi del Nord Europa, facciamo ancora troppa fatica a dividere i rifiuti, a scegliere prodotti i cui imballi non siano difficili da smaltire, a rifiutare proposte commerciali con un forte impatto ambientale. Il tema “green” deve penetrare maggiormente nelle nostre coscienze e diventare uno stile di vita, la comunicazione, quella seria però, può aiutarci molto in questo cammino.

Credo che si debbano abbandonare i toni apocalittici con cui, spesso, vengono concepite le comunicazioni che riguardano l’ambiente. Anche se la situazione del pianeta è estremamente seria, non è colpevolizzando gli individui e facendoli sentire “inquinatori” che si ottengono risultati. Va fatta cultura, bisogna spiegare, bisogna proporre soluzioni percorribili e celebrare i risultati raggiunti.

Crede che le aziende siano portate a fare una scelta fra le diverse strategie di comunicazione oggi disponibili? Quanto conta il grado di integrazione dei media?

Chi comunica non può non prendere in considerazione tutti, ma proprio tutti gli strumenti che i nuovi media mettono a disposizione né può ignorare il fatto che la velocità è un fattore cruciale nella comunicazione del 2010. Le campagne durano sempre meno, il pubblico si annoia, vuole vedere cose nuove e le cerca un po’ dappertutto. Internet è una straordinaria miniera di sollecitazioni, ma anche un ottimo strumento di fidelizzazione dei consumatori, ma bisogna investirci tempo, idee e denaro perché soddisfi le aspettative di un pubblico sempre più demanding e sempre più facilmente distraibile.

La Creatività va d'accordo con gli attuali budget ridotti ? Come l'apporto creativo può agevolare la trasmissione del messaggio?

La creatività in teoria non dovrebbe essere legata al budget, in realtà lo è, perché meno tempo e meno risorse non permettono sempre di mettere in campo il meglio in fatto di idee. La creatività si rafforza quando c’è il tempo per pensare, per guardarsi attorni, per sperimentare strade nuove se, invece, il tempo non c’è e le ore coperte dal budget sono scarse, allora si corre il rischio che qualche idea geniale non trovi la strada per emergere ed è un peccato.

Detto questo, la sfida a fare meglio con meno a volte risulta stimolante e porta spesso a soluzioni innovative e sorprendenti, ma non è certo continuando a sottoporre a prove estreme i talenti creativi che ci si assicura il miglior packaging o la migliore campagna…

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Tiky ms21
illy mitaca
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7835387 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 3641 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 1201 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi