ENTRARICERCA

Fabrizio Salvetti
L'intrattenimento in comunicazione per un coinvolgimento unico

Senza titolo

Fabrizio Salvetti
Direttore Creativo
MediaUs

Crede che l’intrattenimento attraverso il sorriso in tutte le sue espressioni possa rappresentare una tecnica di comunicazione interessante? Pensa che si possano riprodurre elementi che richiamino l'ironia anche con tecniche di visual?

Il sorriso, con i suoi correlati neuropsicologici, è soprattutto uno stato d'animo. Sorridere, ma ancor di più ridere, è un'azione sociale. Vi sono cose che è difficile fare di fronte ad altri, vi sono cose che è difficile fare in assenza degli altri. Ridere da soli è difficile, ci si vergogna. Ridere "bene" è possibile solo assieme ad altri. Per questo motivo il sorriso è - già da solo - un meccanismo propulsivo per la condivisione.

Suscitare il sorriso è quindi sia un modo per avviare la diffusione/condivisione di un'esperienza legata a un brand o a un prodotto, sia il punto di partenza per iniziare un percorso di affinità fra utenti della rete e aziende. Sorridere quindi, sia assieme ad altri, sia con il brand.

Si tratta di un elemento sicuramente interessante a patto che sia definito in una strategia coerente e ben strutturata, una strategia che preveda il coinvolgimento dei vari touch point e una reale presa di consapevolezza da parte dell'azienda.

Per generare un sorriso è possibile ovviamente sfruttare il visual, che deve "parlare" con i codici linguistici e culturali del target.

Abbiamo concepito il visual principale de "I cittadini onorari di Lucca 2011" tenendo presente la tradizione iconica della manifestazione e lo scopo che volevamo raggiungere: un tratto fumettistico e bambinesco ma non infantilistico per ri-portare i nostri utenti nella propria infanzia, un'età dell'oro che ogni anno può essere riscoperta a Lucca Comics & Games, un'atmosfera ludica a rinverdire il gioco come puro piacere e l'origine primaria delle proprie passioni.

Quale è l’importanza dell’esperienza ludica, del gioco, nell'intrattenimento dell’individuo? Quanto è importante creare un meccanismo interessante, per ottenere l'attenzione e divertire le persone facendole anche riflettere?

L'esperienza ludica - costitutiva parlando di giochi - è decisamente importante nel rapporto con le aziende, a patto che rientri in una logica strategica coerente e funzionale dai punti di vista dei clienti e dal punto di vista dell'azienda stessa.

In generale è necessario prestare attenzione all'uso del gioco come finalità in sé: non necessariamente gli utenti, i prospect, i clienti hanno voglia di giocare.

Quanto è importante far sentire ogni individuo una persona speciale cercando di renderlo davvero protagonista, motivandolo e facendolo diventare così brand partner? Far star bene il consumatore ricaricandolo di energia rinnovata, come crede possa essere legato alla parola, spesso abusata, di benessere?

Benessere, o, come più recentemente siamo portati a dire, "wellness" è uno stato auspicabile nei rapporti fra consumatori e aziende. Per capirne l'importanza è necessario pensare a quanto devastante possa essere il quadro di un'azienda, se riportato da un cliente che ha con essa un rapporto frustrante ("Non rispondono mai al telefono"... "Sembra di rimbalzare in un muro di gomma"..."Non si riesce mai ad avere una risposta"...).

L'utente che percepisce che un'azienda lo riconosce, lo ascolta e reagisce, è un utente che si sente bene grazie al comportamento dell'azienda stessa. Non necessariamente questo utente diventa un testimone pro-attivo dell'azienda, ma, certamente, ne diviene sostenitore e cliente fedele. Il meccanismo psicologico è quello dello scambio, che "obbliga" coloro per cui si è fatto qualcosa, a mantenere un legame di "onore", onestà e fedeltà.

Laureato in Pedagogia con Master in Web Writing. Ha frequentato numerosi corsi e workshop, tra cui la Ninja Academy (formazione in marketing virale e alternativo).
Dopo un inizio di carriera nel mondo dell’arte contemporanea con la compagnia ALDES, ha proseguito dividendosi tra il settore sociale e quello degli eventi e della comunicazione, collaborando, tra gli altri, con MTV, Non Solo Cinema, Tabloid Group, Centro di Statistica Aziendale, Provincia di Lucca.
Nel 2003 inizia a collaborare con l’azienda Mediaus come copy, diventandone poi responsabile marketing. Dal 2010 è direttore creativo.
Ha svolto docenze e lezioni di vario tipo e collabora con numerose riviste.

Senza titolo

Da dieci anni realizziamo siti e web application, campagne di comunicazione e di web marketing.
Mediaus è nata su un'idea semplice: un'agenzia web deve avere al proprio interno tutte le competenze necessarie a gestire una presenza completa in rete. Dalla definizione strategica alla creatività, dalla produzione di applicazioni alla gestione di campagne promozionali, dalle soluzioni tecnologiche per hosting e sicurezza allo sviluppo di prodotti open source.
È una scelta controcorrente ma siamo convinti che presidiare con competenza e professionalità l'insieme dei processi produttivi generi valore e qualità per i nostri clienti. Ed è l'unico modo per offrire la migliore risposta progettuale complessiva. Abbiamo una visione olistica del web, che ci rende interlocutore unico per le aziende che hanno bisogno di un progetto completo di posizionamento sul mercato digitale.
La nostra vocazione è prendere a cuore gli obiettivi dei clienti per condividerli e raggiungerli assieme. Un modo di lavorare che fa della strategia e della dedizione una regola aurea.
È per questo, oltre che per i risultati concreti che contribuiamo a raggiungere, che molte delle aziende con cui abbiamo lavorato, ci considerano partner strategici di lungo periodo e pensano a noi come a "qualcuno di famiglia" a cui potersi rivolgere in ogni occasione per avere un consiglio.
Sì, può essere retorico ma siamo innamorati del nostro lavoro. Per questo non smettiamo mai di imparare e crescere, perché vogliamo sempre essere orgogliosi di ogni nostra realizzazione.
Perché scegliere Mediaus? Perché Mediaus è all around the web

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
banner sqaure ms 21
Material ConneXion
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7834446 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2595 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 174 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi