ENTRARICERCA

Simone Pase
Qual è in Comunicazione il rapporto fra Creatività, Tecnologia e Formazione

Senza titolo

Simone Pase
Account E Responsabile Delle Relazioni Esterne
Vittorio Mancini & Associati

Come si rapportano oggi creatività e comunicazione?

In pubblicità, creatività e comunicazione sono concetti accomunati dallo stesso principio: non essere mai fini a sé stesse. È necessario che la creatività sia sempre orientata alle esigenze del cliente e a risultati tangibili. Non si fa l’arte per il gusto di farla, si fa ciò che strategicamente porta a ottenere il miglior risultato. Per questo, creatività e comunicazione sono due facce della stessa medaglia. La creatività scevra di un messaggio da trasferire viene meno alla sua funzione principale: dire qualcosa. D’altra parte, anche la comunicazione deve essere creativa e virtuosa per meglio facilitare la comprensione del suo messaggio. È quindi indispensabile che una buona creatività sia anche comunicativa e viceversa. Guardiamo il successo dei viral: spesa esigua, comunicazione anticonvenzionale, massima penetrazione (grazie al web e ai social network). Detto in una frase (che può apparire provocatoria ma, in fin dei conti, racchiude una grande verità): da sempre creatività e comunicazione si incontrano nel momento in cui devi dire qualcosa a qualcuno che non ha motivo di prestarti attenzione.

Come la tecnica e Tecnologia aiutano la creatività?

Da sempre creatività e talento, senza l’ausilio di una buona tecnica, rischiano di rimanere valori sterili o, perlomeno, incompiuti. La tecnica è fondamentale per dare forma all’idea creativa e per far evolvere l’intuizione dallo stato embrionale a concetto definito. La tecnologia, dalla sua, aiuta tecnica e creatività a essere declinate su più supporti (digitali o materici) di comunicazione, più velocemente e in grandi quantità. Tra i trend in atto nel campo dell’art direction, è interessante notare come ci si stia muovendo in controtendenza rispetto all’high-tech, sebbene il Digital sia oggi più che mai imperante. Il livello di precisione offerto dai programmi grafici è talmente alto che, molti creativi, per differenziarsi e recuperare una certa artigianalità, stanno vivendo un ritorno al lavoro manuale e una riscoperta dei materiali. L’obiettivo è creare vere e proprie opere d’arte dotate di una loro unicità e l’utilizzo di materie manipolabili, quali creta, DAS e carta per la creazione di artwork, costituisce un trend in continua crescita.

Si può diventare creativi? Quale è l’importanza della Formazione?

La questione è annosa: talento o esercizio? Convengo che, certamente, con una formazione adeguata sia possibile arrivare a ottimi livelli di “mestiere”, ma è solo col talento che si giunge dove pochi riescono ad arrivare. Fatta questa premessa, è altrettanto doveroso ricordare che le accademie di pubblicità e di comunicazione, oggi, sono all’avanguardia e, di anno in anno, integrano l’offerta formativa nelle modalità più consone (teoriche ma, soprattutto, pratiche) per stare al passo con un settore che è in continua evoluzione. I nuovi professionisti, anche per questo, risultano sempre più consapevoli e preparati ad affrontare le sfide del domani. D’altro canto, un creativo, per “deformazione” o per sua natura, è chiamato a conoscere e osservare ciò che lo circonda (culture, gusti, tendenze, aspetti differenzianti o unificanti). In sintesi, il giusto approccio, unito a un utilizzo sapiente di tecniche e tecnologie, va orientato in direzione del talento e delle naturali predisposizioni; solo così le competenze individuali possono evolvere in maniera vincente.

Come legare creatività a business in una Visione Strategica di agenzia-azienda?

Modellare la creatività, plasmare quindi il proprio stile secondo le esigenze degli stakeholder o in funzione di un progetto sfidante, è un esercizio di grande fascino, nonché un indice di maturità e di professionalità per qualsiasi network creativo. Ciò che conta è non perdere mai di vista l’obiettivo dell’azione che si va a compiere o, meglio, il senso del prodotto creativo. In Vittorio Mancini & Associati non facciamo “l’arte per l’arte” - o perlomeno la faremmo qualora ci venisse espressamente richiesto - ma aiutiamo i nostri partner ad ottenere risultati quantificabili in termini di audience, di awareness e, di conseguenza (nel 99% dei casi), di business.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Material ConneXion
smm day
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7422148 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2384 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 199 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
15 maggio 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi