ENTRARICERCA

Matteo Vignoli
Qual è in Comunicazione il rapporto fra Creatività, Tecnologia e Formazione

Senza titolo

Matteo Vignoli
Designer freelance

Come si rapportano oggi creatività e comunicazione?

Sono imprescindibili l’una dall’altra. L’atto di comunicare è in sé creatività. Il creativo deve essere sempre alla ricerca di nuovi metodi e tecnologie per fare arrivare chiaramente il messaggio al target di riferimento. E il messaggio deve essere una perfetta simbiosi tra la richiesta del cliente e l’approccio del creativo o dell’azienda che se ne occupa. Alla fine dei conti, tutti devono essere fieri del progetto.

La comunicazione via web apre molte strade multimediali, percorsi fatti di video, animazioni e interazioni, l’usabilità di un oggetto e la sua evoluzione nel tempo. Compito del creativo è conoscerla il più possibile per integrarla e per renderla fondamentale per il business in questione.

Come la tecnica e Tecnologia aiutano la creatività?

Ogni creativo deve possedere strumenti adeguati e, spontaneamente, mantenersi aggiornato sulle innovazioni tecnologiche. Nell’approccio creativo la leggerezza (visione dell’idea comunicativa) e la serietà (conoscenza dello strumento) sono infatti fondamentali. Se quindi la tecnologia traccia i limiti fisici, l’astrazione li supera. Lavorare nel rispetto dei supporti da utilizzare significa anche mettere alla prova le proprie capacità di invenzione, in quanto si superano i limiti della risoluzione schermo e della programmazione. Saper sfruttare la tecnologia significa, infine, sapere usare uno strumento in continua evoluzione, multimediale e multi sensoriale.

Si può diventare creativi? Quale è l’importanza della Formazione?

Siamo tutti creativi, anche il più ligio ragioniere. Ciò che limita è il mecenatismo, spesso di provincia, che rende i progetti sempre più svalutati rispetto alla proposta originale. Il risultato finale, infatti, molto spesso non rispecchia la proposta iniziale, quella che il creativo è sempre portato a proporre e a usare. La formazione nasce, principalmente, dalla passione che una persona investe nel lavoro. Non si deve mai smettere di sperimentare e di cercare nuovi metodi per tradurre al meglio le proprie “visioni”.

Come legare creatività a business in una Visione Strategica di agenzia-azienda?

Pubblicizzare il proprio business nell’era del “www” è necessario indipendentemente dai guadagni. Ogni azienda, anche piccola, deve destinare una percentuale annua da investire sul web.

La mia esperienza mi insegna però che per mantenere la propria libertà creativa non si deve mai dimenticare che il progetto è per le utenze finali e non per il committente. Spesso il cliente non è un esperto di comunicazione e per tale motivo si affida a un professionista, che a sua volta deve dimostrargli le proprie capacità, motivando le scelte fatte e creando una proposta stupefacente.

La creatività è l’unico modo per differenziare business analoghi in un campo specifico. È l’unico modo che consente al prodotto di valere anche dieci volte di più rispetto al suo valore reale. Non meno importante è, infine, l’impatto emozionale che una campagna può avere sulla massa.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
smm day
banner sqaure ms 21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7814044 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2432 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 2983 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi