ENTRARICERCA

Michele Marchitto
Qual è in Comunicazione il rapporto fra Creatività, Tecnologia e Formazione

Senza titolo

Michele Marchitto
Co-owner & Co-founder
Wedoo

Come la tecnica e Tecnologia aiutano la creatività?
Quali vantaggi offre la rete?

Credo che, oggi, non sia il caso di parlare di vantaggi offerti dalla rete in comunicazione ma di connubio tra quest’ultima e i canali tradizionali di comunicazione. Per integrarli al meglio c’è ancora bisogno di un po’ di tempo, ma la tecnologia è pronta.

Rispetto ai canali di comunicazione tradizionali, le azioni degli utenti sulla rete possono essere tracciate con precisione e forniscono informazioni sulle preferenze. È possibile risalire, per esempio, al numero esatto di quanti visualizzano un contenuto, interagiscono con esso e lo divulgano. Con i canali tradizionali è pressoché impossibile farlo. Immaginate di dover far riferimento in una discussione a uno spot televisivo o a un cartellone pubblicitario e poi immaginate di vedere lo stesso contenuto sulla rete e di volerlo condividere con altri. I social network ci hanno insegnato a condividere con un click, attivando una diffusione spontanea, rapida, diretta e precisa dell’informazione.

L’utente ha, inoltre, la possibilità di svolgere azioni dirette sull’oggetto della comunicazione; video, immagine o sito che sia. Oggi, è possibile trovarsi davanti al tasto “compra” di un prodotto in pochissimi click e perfezionare l’acquisto poco dopo aver visto una comunicazione pubblicitaria. L’azienda vede annullata la distanza con l’utenza e ha la possibilità di intervenire secondo le proprie policy, interagire con gli utenti e cambiare le proprie idee grazie al customer real feedback.

Alcuni strumenti (motori semantici) consentono, infine, di monitorare con puntualità e precisione il “sentimento” della rete nei confronti di un’azienda, di un prodotto o di un personaggio.

Fin dal primo configuratore realizzato per Alfa Romeo - il primo made in Wedoo - per esempio abbiamo pensato l’applicazione non come a uno strumento tecnico ma come a un tool che permette all’utente di avere una user experience completa, di interagire e di giocare con l’auto, grazie a una usability e a un interface design abilitanti. Dare dignità alla vettura è stato il nostro punto di partenza.

L’auto è stata posta al centro dello stage, inserita in un ambiente neutro per darle il massimo risalto. L’interfaccia liquida si adatta alla finestra del browser dell’utente che visualizza tanto più ambiente quanto più ampia è la risoluzione del suo monitor con una vettura sempre protagonista. Per permettere, poi, all’utente di “giocare” con la vettura, abbiamo inserito una vista X-ray che permette di visualizzare le diverse componenti meccaniche sotto il body. Una novità assoluta del configuratore per Jeep è il paper toy che consente la restituzione di un output reale.

La stessa Lancia, infine, presenta una serie di tool che permettono di inviare la configurazione a un amico, di stamparla, di salvarla e di condividerla attraverso più social network.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
smm day
Tiky ms21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7427967 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2371 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 152 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
21 maggio 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi