ENTRARICERCA

Patrizia Melli
Decennale del Premio Mediastars

Senza titolo

Patrizia Melli Docente di metodologia progettuale NABA - Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

È possibile insegnare la creatività?

Penso che sia possibile insegnare un atteggiamento creativo che possa cogliere in ogni momento e in ogni contesto i nessi tra le idee, per sovvertirli e rielaborarli .producendo nuove idee. Sopratutto penso che si possa insegnare il metodo, un metodo di lavoro che abbia come obbiettivo la creatività e che possa essere creativo in ogni suo passo. Credo che in questo caso la scuola in generale sia determinante perché riesce a dare quell’apporto culturale, di ricerca , e di sperimentazione che sono la base della stessa creatività, in pratica il bagaglio al quale attingere per produrre delle idee che siano veramente creative. Inoltre la scuola offre la possibilità di fare ricerca, di sperimentare, di provare e riprovare e in particolare riesce a render concreto il concetto di interdisciplinarietà, coinvolgendo, come succede in Naba, altre scuole e altre discipline e mettendo in evidenza, come mezzo e non come sostanza della creatività, il fondamentale supporto delle nuove tecnologie. Vorrei tornare a sottolineare l’importanza di acquisire un metodo imparando a rapportarsi con il proprio campo di lavoro giorno per giorno. La creatività non è come la Storia o come il Greco, penso che sia importante metacomunicare, rapportarsi cioè al proprio lavoro, lavorando e teorizzando quello che si produce, cercando di distaccarsi dal prodotto creativo per valutarlo in modo critico e andare avanti nella sperimentazione avendo anche la capacità di mettersi in gioco davvero con gli studenti per produrre progetti di qualità. Questo processo permette di inventare il nostro metodo giorno per giorno e naturalmente per rendere vivace ed originale il lavoro abbiamo bisogno di buoni maestri. Ci sono tanti creativi, Art Director, Copy, Registi che sono appassionati al proprio mestiere e che riescono a trasmettere la propria passione , insieme a tutti gli “ingredienti” che occorrono per fare della buona creatività.

Il Premio si contraddistingue per il suo impegno nel valorizzare la professionalità e il talento di quanti operano nel campo della comunicazione pubblicitaria.

Senza titolo

MEDIASTARS premia le migliori campagne pubblicitarie e premia anche i Tecnici che le hanno realizzate con l'assegnazione delle Special Stars e l'istituzione di un proprio Albo dei migliori Tecnici professionisti, pubblicato su ogni edizione del Volume Annual

Senza titolo

MEDIASTARS è dunque il premio di chi lavora bene, di chi lavora con passione per superare sé stesso e raggiungere obiettivi professionali importanti, e offre un contributo importante alla carriera di quanti, in ambito strettamente tecnico, sono tra gli artefici di una comunicazione pubblicitaria di successo.

Senza titolo

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Tiky ms21
banner sqaure ms 21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7267630 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 4096 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 3916 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
20 marzo 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi