ENTRARICERCA

Angela Pastore
Small is the new big: uno spunto di riflessione di tendenza nell'attuale mondo della comunicazione.

Senza titolo

Angela Pastore
Founder e Creative Director Antville Multicreatives

Piccolo è il nuovo grande. Come interpretare questa nuova valenza messa in risalto da Seth Godin, scrittore di successo e guru del marketing?

La nostra agenzia Antville è proprio l’emblema di questo cambio di prospettiva perché sin dalla sua nascita si propone come un formicaio aperto, una rete dove intrecciare creatività e competenze di vari professionisti della comunicazione, senza limitazioni di sorta.
Ogni “formica” in Antville è libera di sperimentare ed apportare il proprio contributo in favore della crescita della colonia, e se lo fa in modo unconventional ancora meglio. Diamo a giovani professionisti la possibilità di mettere alla prova il proprio entusiasmo, mettendo a loro disposizione tutti gli strumenti utili a sviluppare la loro idea creativa e partecipare al progetto comunicativo.

Crediamo che guardare il mondo dal basso verso l’alto non voglia dire partire in svantaggio, ma avere una prospettiva diversa e originale delle cose. Proprio come le formiche. Quindi, soprattutto per noi, piccolo è meglio.

La riduzione dei budget può portare all’ottimizzazione della strategia di comunicazione delle grandi aziende?

Certo, ed è sicuramente una sfida per le piccole agenzie indipendenti. Mirare al raggiungimento dei risultati potendo contare su un budget minimo è sicuramente uno stimolo in più per noi, ci solletica a fare il meglio del nostro meglio, lavorando in termini di creatività per rafforzare le strategie di comunicazione. Ottimizzare significa anche aguzzare l’ingegno, facendo di necessità virtù. Perché un’idea, se forte, vince sempre, anche a budget zero. E una volta centrato l’obiettivo finale, poi, la soddisfazione è maggiore.

Come le aziende seguono la tendenza dell’attenzione al singolo, al mercato one to one, ai social network per distinguersi nella comunicazione attuale?

È la portata degli investimenti in relazione ai risultati a determinare questa nuova tendenza. Fino all'avvento dei social, esistevano solo le campagne di comunicazione di massa. Questo significa che per raggiungere il proprio target le aziende investivano cifre consistenti per realizzare una comunicazione che “sparava nel mucchio”. Oggi con la comunicazione social e digital l’azienda ha la possibilità di mirare molto più precisamente, sparando il proprio messaggio con la certezza di colpire esattamente il target di riferimento. L’attenzione ono-to-one evita di disperdere le energie per portare risultati, permette di andare a parlare solo al consumatore realmente interessato, e aumentare così le conversioni. Gli utenti social oggi sono i veri attori-protagonisti della comunicazione poiché decidono modi e tempi del mercato, si sono trasformati da consumer a prosumer e il loro peso specifico è sempre maggiore.

Senza titolo

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
smm day
illy mitaca
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7822882 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2231 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 75 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi