ENTRARICERCA

Antonio Testa e Angela Rosa Lembo
Consumer Playmaker: Nella delicata fase d’arrivo presso l’audience di riferimento, quali sono le condizioni che regolano la buona ricezione del messaggio?

Senza titolo

Antonio Testa
CEO di AT MEDIA S.r.l.

Senza titolo

Angela Rosa Lembo
Social Media Marketing Manager AT MEDIA S.r.l.

L’utente come percepisce la diversa tipologia di messaggi nell’affollamento quotidiano degli avvisi pubblicitari? Quale tipo di engagement risulterà maggiormente gradito?

Negli ultimi anni la quantità di informazioni, i canali per veicolarle e la velocità di invio dei messaggi è sempre più elevata. Molte aziende, infatti, si affacciano sul web con siti internet vetrina ed utilizzano i social media, blog o altri canali facendo confusione sui modi di veicolare i messaggi relativi ai prodotti o servizi. Come conseguenza spesso gli utenti si trovano ad essere bombardati dalle troppe comunicazioni. Ogni volta che un cliente si rivolge ad AT MEDIA per elaborare un messaggio, noi lo indirizziamo verso il canale corretto per evitare che l’utente si senta immerso nel mare di informazioni. Le aziende ci chiedono spesso di voler comparire sul digital e di essere immediatamente visibili per comunicare con tutti, fornendo però un unico messaggio da lanciare sul sito, sui social, ovunque. Quasi ogni volta siamo noi a dover spiegare ed indirizzare il cliente su quali contenuti generare e dove posizionarli, i social media come Facebook o Linkedin devono essere utilizzati solamente se l’azienda ha le forze per essere in contatto diretto con il proprio pubblico di riferimento, un blog o una newsletter hanno invece un target di riferimento diversi ed i messaggi hanno toni e stili completamente diversi da quelli dei social.

Il ruolo del content è infatti quello di capire i target di riferimento e comporre un messaggio che sia facilmente comprensibile, divertente ed allo stesso tempo informativo, il tutto in linea con le esigenze del cliente e con l’obiettivo di indirizzare la comunicazione al giusto pubblico, trasformandolo in persona affezionata ed infine lead. Noi crediamo molto nell’unione di idea creativa, strategia comunicativa ed innovazione tecnologica: la prima è rivolta a tutti, la seconda è mirata ai vari canali comunicativi, la terza è rappresentata da Coperniko, che è lo strumento adatto a tutte le persone che vogliono vivere esperienze interattive ed immersive della realtà virtuale.

Spesso non ci accorgiamo di quanto gli algoritmi stiano pilotando le nostre scelte attraverso l'utilizzo dei Big Data. Quale sarà Il futuro della comunicazione? Sarà esclusivamente Data Driven o c’è la possibilità di una svolta creativa Human Driven?

Per fare una buona comunicazione occorre una buona analisi del mercato, pertanto studiare e capire le abitudini e gli interessi degli utenti, creare e destinare il messaggio sui giusti canali (social, news, blog etc..) è la nostra prima necessità. Dobbiamo necessariamente avere analisi dati sempre più capillari e precise. Noi crediamo che ci deve essere un giusto equilibrio tra Big Data Analysis e creatività umana, soprattutto perché non riusciamo a pensare ad un futuro in cui i messaggi sono elaborati dagli algoritmi, in quanto secondo noi diverrebbero tutti simili tra loro. Proprio per questo le piccole e medie imprese italiane per ampliare il proprio mercato si affidano ad agenzie per avere messaggi diversi improntati al cliente finale.

All’interno di un mercato sempre più esigente e competitivo, l’elemento cardine per le aziende resta la reputazione, attraverso la quale sono quotidianamente sotto esame da parte dei consumatori. La sostenibilità può aggiungere personalità al brand, suscitando un interesse più marcato nelle nuove generazioni?

La nostra agenzia punta sulla creazione di idee innovative e emozionanti che rendono l’utente il principale attore del web. La nostra divisione creativa insieme a quella di comunicazione e R&D lavorano su prodotti innovativi che sfruttano le tecnologie della realtà virtuale e del gesture, proprio per dare una spinta umana ed unica al messaggio digital e mettendo in risalto la chiave sostenibile dell’azienda. Noi abbiamo riscontrato la propensione degli utenti all’innovazione, proprio per questo motivo abbiamo sviluppato e lanciato Coperniko. Sempre più aziende e sempre più persone provano a sperimentare la nuova frontiera della realtà virtuale.

mediastars 21

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Material ConneXion
smm day
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7814715 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 1299 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 3746 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi