ENTRARICERCA

Saverio Mazzone
Copywriter Red Hot

mazzone

Saverio Mazzone – Copywriter Red Hot

Iniziamo con una definizione della comunicazione pubblicitaria oggi...

La comunicazione pubblicitaria, in Italia, al giorno d’oggi, è divenuta una vera e propria forma di spettacolo.
Ciò avviene in misura diversa a seconda dei mezzi utilizzati: la spettacolarizzazione, infatti, è massima a livello di spot televisivi, laddove occorre colpire un pubblico per tanti versi stanco ed annoiato, con scarsa voglia di interattività e disposto passivamente a subire qualsiasi cosa possa servire a restare svegli. E’ la tv generalista, vista da uomini e donne di casa, distratti dalle incombenze domestiche, o da chi, tornato a casa dopo una giornata di lavoro, non è disposto a pensare più a niente. Di fronte a questo tipo di utenza, un bello spot ad alto contenuto di spettacolo o, nei casi in cui la creatività viene messa in soffitta, il ricorso al testimonial di lusso è quanto di meglio possa essere confezionato (anche a vantaggio del committente, che nel testimonial, spesso si pasce). E’ quello che accade nel cinema americano, dove effetti a dismisura e film tutti uguali trionfano nelle sale.
Il gioco facile è realizzare spot a misura del gusto comune. Il rischio è che il brand o il prodotto restino sullo sfondo: lo spot si ricorda bene, magari l’headline della campagna si fa pure tormentone, ma il prodotto che viene promosso a pochi resta in mente.
Su altri mezzi rivolti, come la stampa di settore, ad un pubblico più mirato, a volte più colto, e sicuramente con più voglia di cercare contenuti, la comunicazione pubblicitaria conserva ancora aspetti di informazione.

Questo vale per tutti i settori o è legato in qualche misura al tipo di prodotto?

Nel settore della GDO, quello della nostra campagna premiata, vi è uno sguardo più attento alla sensibilità del consumatore comune. E’ proprio lui che affolla i centri commerciali, che vi passa i pomeriggi, che v’incontra gli amici, che ci fa la spesa: è gioco forza, dunque, puntare sui valori condivisi, sul centro commerciale che si fa casa e città, sulla genuinità dei prodotti e sulla comodità di poter comprare tutto in una dimensione dove tutto è “a portata di mano”.

In tutti i settori commerciali, comunque, un agenzia che si confronta con clienti che non sono certo i big spender nazionali, trova due grandi difficoltà. Da un lato il desiderio di emulazione che spinge il proprio cliente a trovar valide le forme di pubblicità scelte dai grandi marchi. Dall’altro, ed è un portato evidente di una società, quella italiana, che ha perso via via le caratteristiche d’avanguardia che ne hanno fatto un paese moderno, si sconta la mancanza di coraggio di molti dei committenti, facilmente indotti, da un fastidioso senso comune del pudore, a non osare, a rifugiarsi nel “fin troppo” visto.
E allora, ci si limita a non azzardare, ad importare stili e toni dell’advertising dai paesi che hanno una marcia in più (basta pensare al made in England e agli anni di ritardo con cui, ad esempio, il linguaggio dell’ironia ha fatto capolino anche da noi), a ripetere fino allo sfinimento i modelli che, a volte casualmente, hanno raggiunto il successo.

Parliamo di Red Hot...

La nostra agenzia ha una storia recente, un presente importante ed un futuro tutto da scrivere. Red Hot è nata sul finire del secolo scorso, a.d. 1998, e nel suo viaggio nel tempo ha attraversato tutte le fasi della banda di connessione, da quando era pressoché impossibile inviare a distanza files di qualche mega fino ad oggi, che poco ci manca che via mail spediamo tutto l’hard disk. Dove arriveremo? Non è difficile immaginare noi stessi spediti per posta elettronica, accontentando così anche i clienti più esigenti.

Nel frattempo, abbiamo consolidato la nostra visione di agenzia: uomini e donne in servizio di brain storming permanente effettivo, pronti ad immaginare gli scenari di domani, ad anticipare le mode e le tendenze, a leggere e nutrirsi di tutto. La nostra, infatti, è una professione trasversale.
La chiave di tutto è una preparazione completa, dalla storia di Roma a quella del cinema: i nostri occhiali da sole per lo sguardo sul mondo.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Tiky ms21
Material ConneXion
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7729125 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 4249 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 1747 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi