ENTRARICERCA

Stefano Dell'Orto
Comunicazione = Informazione, Intrattenimento e Creatività

Senza titolo

Stefano Dell'Orto Titolare. neom

Informazione, intrattenimento e creatività continuano a essere le parole chiave della comunicazione. Quale di questi elementi prevarrà nella formula che ci porterà verso

Credo che INFORMAZIONE e CREATIVITA' saranno alcune delle parole chiave della comunicazione. La prima perché ormai le persone hanno capito che nel mondo ci sono molti "furbi" e pertanto è necessario informarsi molto bene se si vuole ottenere il meglio dai budget sempre più ridotti che si hanno a disposizione. Questo ovviamente vale sia per le aziende che per le persone fisiche. La seconda è importantissima perché la possiamo considerare come l'indice, il fattore evidente di VITALITA' (altra parola fondamentale) senza la quale non è possibile evolvere (EVOLUZIONE è un altra parola chiave). L'intrattenimento credo sia una parola che al giorno d'oggi sta assumendo espressioni poco creative e poco vitali e pertanto destinate a dover cambiare. Credo che il futuro dell'intrattenimento sarà "esperenziale" ossia fare in modo che le persone siano coinvolte in nuove esperienze che possano arricchire la persona. Solo persone ricche in senso ampio potranno essere più felici e quindi attive, vive.

Pensa che oggi il target sia più consapevole di quello che desidera e di quello che si può aspettare dai brand?

il target si sta muovendo, cerca le informazioni. Di questo dobbiamo sicuramente ringraziare internet che mette in grado sempre più persone di raccogliere informazioni su qualsiasi argomento. Un target infortmato diventa più consapevole e quindi più critico, in grado di capire meglio ciò che desidera e PRETENDERE da un brand. In questo senso le aziende dovranno fare i conti con questo movimento cercando di offrire prodotti o servizi sempre migliori.

Quanto è importante l’informazione del prodotto che acquistiamo? Il concetto di sostenibilità ambientale o sociale può essere d'aiuto alle aziende?

Economia e società sono sempre più dimensioni strettamente interdipendenti che si influenzano reciprocamente.Il contesto attuale però sta cambiando e così anche gli attori dello scenario economico. Le aziende sono direttamente chiamate in causa a partecipare dei problemi della società e dell’ambiente (Corporate Social Responsability), ad agire in modo responsabile nei confronti del mondo che ruota attorno ad esse (attenzione agli stakeholders) = consapevolezza crescente del ruolo sociale e non più solo economico delle aziende che crea una sempre più stretta interdipendenza tra imprese e contesto sociale.

Stiamo cercando di evadere dalle nostre abitudini, abbiamo sempre più desiderio di intrattenerci con devices tecnologici portatili. Sarà questa la nuova frontiera della comunicazione?

Credo che la nuova frontiera sarà la Comunicazione. Comunicazione. Comunicazione.
La tecnologia ci mette a disposizione strumenti per comunicare, per confrontarsi e quindi anche per crescere.

Nel momento in cui l'essere umano è posto nelle condizioni di confrontarsi l'un l'altro ha la possibilità di crescere e questo è un tipo di "fame" che durerà a lungo e probabilmente è la chiave dell'immediato futuro.

Giochi, videogiochi e film 3d sono un modo per mettersi alla prova ed esplorare nuove realtà. Il rischio nel lungo termine può essere la perdita di contatto con la "vera realtà" e quindi un target che nel tempo potrebbe perdere di vitalità.

Crede che le aziende siano portate a fare una scelta fra le diverse strategie di comunicazione oggi disponibili? Quanto conta il grado di integrazione dei media?

Credo che le aziende sono obbligate a scegliere nuove strade di comunicazione. Non c'è altra via. Social network, internet, strumenti di comunicazione sempre più sofisticati e "on the go", target più informato e "scaltro" obbligheranno le aziende a ricercare nuove vie di contatto ma, ancora più importante, renderanno le aziende più "nude", più trasparenti alla sostanza rispetto che alla sola immagine. Questo credo sarà la nuova frontiera, la coerenza e la sostanza. Sempre più in futuro resteranno in piedi le aziende che offriranno al mondo ciò che sono realmente.

La Creatività va d'accordo con gli attuali budget ridotti ? Come l'apporto creativo può agevolare la trasmissione del messaggio?

"di necessità virtù" oppure "la necessità aguzza l'ingegno". Proverbi che come sempre nascondono grandi "verità".

Uno degli aspetti positivi di questo periodo di crisi sarà proprio questo. La necessità per le aziende e anche gli operatori della comunicazione di trovare nuove leve, nuovi linguaggi, nuovi strumenti per entrare in contatto e stabilire una relazione con il target.
Un altro aspetto importante credo sia la qualità della comunicazione, del messaggio. Con DreamTimeCommunication stiamo realizzando un progetto di evoluzione del messaggio pubbliticitario.

Il target migliore è quello felice e non più quello impaurito o scontento o pieno di desideri irraggiungibili, di miraggi. Il target felice sarà più disposto a provare, scambiare, muoversi e quindi anche a "spendere". In questo senso l'enorme flusso di comunicazione che ogni giorno parte dalle aziende ha una grande responsabilità e opportunità: partecipare a rendere questo mondo più felice e quindi anche economicamente più vitale.

DreamTimeCommunication si pone proprio questo obiettivo che può essere raggiunto insieme agli imprenditori che avranno compreso l'importanza di questo cambio in atto.

L’attuale fase di transizione può ampliare la competitività fra i diversi stili creativi?

Credo di si. Come sempre nella vita i momenti di crisi sono anche quelli che maggiormente stimolano la creatività per cui credo assisteremo ad aumento di competitività che però ritengo salutare per un cambio evolutivo necessario.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
banner sqaure ms 21
illy mitaca
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7537864 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2940 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 1217 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
17 giugno 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi