ENTRARICERCA

Luca Targa
Il progetto informazione e i nostri strumenti di comunicazione: Parola o Immagine?

Senza titolo

Luca Targa Chief Executive Officer Inside btb

Come parole e immagini convivono oggi nella formulazione di un concetto? Quale di questi strumenti avrà la meglio in termini comunicativi?

L’immagine è sempre quella che colpisce, la parola rappresenta l’approfondimento: se l’immagine rappresenta il mare, l’uso della parola ne rappresenta la profondità, nella quale è possibile trovarne la vita e la poesia. I due termini convivono e coesistono, ciascuno integrandosi e completando quanto espresso

Quale ruolo sta avendo l’utente nella creazione del messaggio pubblicitario? In un’ottica di interscambio, come l’utente giudica le informazioni che riceve?

In questo momento di linguaggio sempre più diretto e sintetico, l’utente certamente influenza lo stile della comunicazione, anche perché la comunicazione stessa deve tenere in considerazione l’evoluzione dei tempi. Il comunicatore deve essere costantemente informato rispetto ai cambiamenti che coinvolgono il pubblico, perché solo in questa maniera può comprendere appieno come soddisfarlo. Viviamo un’epoca in cui la tecnologia rende l’utente sempre più indipendente, i filtri diminuiscono e molto spesso gli viene data la possibilità di esprimere in modo diretto il proprio punto di vista, viene interpellato per offrire spunti e contribuire alla realizzazione di una campagna comunicativa efficace.

Come si pone rispetto a questi sviluppi il lavoro degli uomini di comunicazione che devono trovare un nuovo linguaggio sintetico che non sia percepito come "logoro" e possa incuriosire e attrarre le nuove generazioni? Quanto può incidere uno slogan a rendere unico l’oggetto del messaggio?

Incide moltissimo, è attraverso lo slogan che è possibile rendere unico l’oggetto del messaggio. Quanti grandi marchi sono passati alla storia per lo slogan che ne accompagnava la pubblicità! Tuttavia, come già dicevo prima, parole e immagini hanno un ruolo strategico e complementare, sarebbe ingiusto e parziale dover rinunciare all’una o all’altra, perché ciascuna offre il proprio fondamentale contributo.

Nello storytelling, quanto concorre a comunicare efficacemente un messaggio il raccontare un concetto con un’immagine di forte impatto emotivo? L’immagine, icona-simbolo, può avere in sé la proprietà evocatrice di una certa marca e diventare portatrice dei valori che questa desidera rappresentare?

Certo, si pensi al Mulino Bianco: la medesima storia raccontata senza avvalersi delle immagini negli anni utilizzate avrebbe prodotto gli stessi risultati?

Senza titolo

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
tollo ms21
illy mitaca
Statistiche
Il sito ha ricevuto 5046443 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 1480 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 3135 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
23 maggio 2017
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi