ENTRARICERCA

Francesca Monti
Qual è in Comunicazione il rapporto fra Creatività, Tecnologia e Formazione

Senza titolo

Francesca Monti
Social Media Marketing
Language Point

Come si rapportano oggi creatività e comunicazione?

Oggi più che mai creatività e comunicazione rappresentano le due facce della stessa medaglia. In un mercato sempre più competitivo, una creatività accattivante abbinata a una corretta comunicazione può fare la differenza nel successo di un business.

La creatività, in un ambiente come quello odierno, sovraesposto all’informazione e al moltiplicarsi dei media, costituisce il valore aggiunto di un progetto, il quid necessario a dare una “presa” nuova alla comunicazione stessa. Essere creativi non significa per forza stravolgere la comunicazione con forme nuove e inusuali in contrasto con i canoni tradizionali. Cito in tal senso il matematico Jules Henri Poincaré che afferma che creatività non è altro che “unire elementi esistenti con connessioni nuove, che siano utili”.

Il consumatore postmoderno dimostra di apprezzare sempre più la creatività. Stanco di ricevere comunicazioni unidirezionali e statiche, “affamato” in un mondo sempre di corsa, si ferma e investe il proprio tempo soprattutto in progetti che lo attirano, lo colpiscono e catturano la sua attenzione.

La creatività diventa il mezzo vincente attraverso cui esprimere non solo un prodotto o un servizio, ma soprattutto l’esperienza che ne deriva. E quando se non oggi investire in creatività? Il consumatore è “affamato” e le nuove tecnologie sono in grado di veicolare una creatività sempre più dinamica e vivace. Parliamo di web 2.0, dei nuovi media sociali: strumenti dove la creatività è la parola d’ordine per eccellenza, perché non basta essere in rete, ma occorre soprattutto esserci con il cliente, per conquistarlo e fidelizzarlo. La rete in quanto veloce e facile è il veicolo più idoneo a una creatività viva e vincente nel cogliere occasioni nuove e forti di “dialogo” con il cliente.

Come legare creatività e business in una visione strategica di agenzia-azienda?

L’elemento base di una buona strategia, quindi il fattore chiave di un business di successo, è sicuramente la creatività, soprattutto nella sua capacità di cogliere immagini e sensazioni vive, immediate, nel catturare il cliente. Un esempio può essere il famoso colpo messo a segno da Oreo durante il Superbowl di quest’anno. Come sappiamo durante lo show del 4 febbraio scorso ci fu un black out che oscurò metà delle luci dello stadio di New Orleans, il Superdome, costringendo la partita a fermarsi per 34 minuti.

Cogliendo quel momento imprevisto su Twitter l’account ufficiale dei biscotti Oreo twitta: “Black out? Nessun problema. You can still dunk in the dark”. Il successo è stato immediato e incredibile.

Questo caso è emblematico perché rivela quanto la creatività, sola e pura, costituisce un’importante leva di marketing. In questo caso ad avere successo non sono state pubblicità costose, ma è stata un’intuizione creativa, divertente e spontanea abbinata a mezzi veloci ed economici. Che dire, allora: spazio alle menti creative, soprattutto se 2.0!

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
smm day
Material ConneXion
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7425604 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2602 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 4318 utenti in linea
(di cui 1 registrati)
Ultimo aggiornamento:
21 maggio 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi