ENTRARICERCA

Massimo Galli
Small is the new big: uno spunto di riflessione di tendenza nell'attuale mondo della comunicazione.

Senza titolo

Max Galli
CEO vanGoGh

Piccolo è il nuovo grande. Come interpretare questa nuova valenza messa in risalto da Seth Godin, scrittore di successo e guru del marketing?

Quantità contro qualità. Io non ho dubbi. Se una struttura snella come la nostra è idn grado di esprimere qualità elevata, non lo deve al numero delle persone di cui è composta ma alla qualità delle sue risorse.
Abbiamo iniziato a fare web di qualità quando le grandi agenzie si limitavano a “declinare” la comunicazione sul web. Eravamo più piccoli di oggi ed abbiamo vinto il premio più grande, ambito ed importante al mondo per chi si occupa di web: il “WEBBY AWARDS”. Nessuna grande agenzia italiana lo ha mai vinto. Oggi, pur essendo cresciuti, ci consideriamo ancora “piccoli”, nel senso che il nostro percorso di crescita culturale, professionale ed economica ha ancora grandi margini di miglioramento. Non si smette mai di imparare, forse i “grandi” dovrebbero ricordarsene.

La riduzione dei budget può portare all’ottimizzazione della strategia di comunicazione delle grandi aziende?

Per poter ottenere grandi risultati con piccoli budget gli sforzi creativi e strategici devono essere superiori. Non è così frequente assistere a progetti meravigliosi e di successo ottenuti a fronte di stanziamento di budget ridotti, ma è possibile. La complessa situazione di mercato ci impone un grande impegno strategico orientato ad individuare strade più rapide, scorciatoie creative per soddisfare KPI sempre più precisi.

Come le aziende seguono la tendenza dell’attenzione al singolo, al mercato one to one, ai social network per distinguersi nella comunicazione attuale?

Chris Anderson, illuminato giornalista e saggista statunitense, diceva che : “il denaro smetterà di essere il segnale principale nel mercato e al suo posto sorgeranno due fattori monetari: l’economia dell’attenzione e l’economia della reputazione”.
Essere attenti al singolo significa aver capito che non è più il brand a scegliere i clienti ma sono le persone che si aggregano per le cose che amano, seguono marche in cui riconoscono valori a loro affini, sono attratti e coinvolti da passioni, temi di socialità, sensibilità, trasparenza, spontaneità.
Solo in questo modo e con strategie orientate a dialogare con i consumatori le aziende possono, attraverso i social network, instaurare legami forti e duraturi.

Senza titolo

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Tiky ms21
smm day
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7726367 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2246 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 3431 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi