ENTRARICERCA

Massimo Angelelli
Small is the new big: uno spunto di riflessione di tendenza nell'attuale mondo della comunicazione.

Senza titolo

Massimo Angelelli
Web Business Strategist NDESIGN
Digital Communication

Piccolo è il nuovo grande. Come interpretare questa nuova valenza messa in risalto da Seth Godin, scrittore di successo e guru del marketing?

Seth Godin, riferendosi all'avvento di un'epoca nella quale sarà il piccolo a muovere le sorti economiche più delle grandi realtà internazionali, ha di fronte lo scenario americano di un Paese nel quale, sino ad oggi, i grandi numeri dell'economia reale sono stati per lo più realizzati da macrostrutture ramificate e potenti che hanno gestito l'intera nazione guidando l'incremento, pressoché costante, della ricchezza nazionale.

Paradossalmente, quindi, il nostro Paese può dirsi, per una volta, “all'avanguardia” da questo punto di vista essendo caratterizzato da un tessuto produttivo quasi completamente destrutturato dove la percentuale di quelle che vengono giuridicamente definite 'micro-imprese' (al di sotto dei 10 dipendenti) costituisce la quasi totalità del assetto produttivo nazionale. Possiamo, perciò, affermare che la destrutturazione delle logiche di comunicazione tradizionali a favore di un marketing più creativo, personale ed 'anomalo' (nel senso suggerito dal Godin), potrebbero, teoricamente, trovare nel nostro Paese una maggiore facilità di diffusione. Sull'efficacia sistemica di tale approccio, tuttavia, non bisogna dimenticare che la 'libertà creativa' del singolo dovrà sempre muoversi in un contesto caratterizzato da un background culturale che faccia della scientificità, sistematicità, programmabilità e misurabilità le variabili imprescindibili di una strategia di approccio al mercato che abbia una qualche velleità di successo.

La riduzione dei budget può portare all’ottimizzazione della strategia di comunicazione delle grandi aziende?

Sicuramente, al pari del passato, le logiche di ottimizzazione dei budget nelle diverse aree operative di un'impresa continueranno a costituire i binari lungo i quali le aziende sane potranno e dovranno costruire il proprio sviluppo aziendale.

Tuttavia, il grande rischio che sta correndo oggi la piccola impresa, per lo più per motivi di tipo culturale, è quello di lasciarsi affascinare da una serpeggiante ed errata visione di un marketing 'low-cost' che lascia a margine l'implementazione di logiche di pianificazione strategica di lungo termine a favore di azioni di breve periodo suggerite da una tipologia di consulenza (esterna o interna) più 'giovane e rampante' che, pur se a conoscenza del funzionamento dei nuovi strumenti messi a disposizione del marketing e della comunicazione, manchi di una visione d'insieme di tipo microeconomico di tutte le attività che costituiscono il cuore pulsante dell'impresa.

Come le aziende seguono la tendenza dell’attenzione al singolo, al mercato one to one, ai social network per distinguersi nella comunicazione attuale?

I nuovi canali di social networking sono diventati, ad oggi, gli strumenti più potenti per raggiungere obiettivi di comunicazione one-to-one con la propria base di utenza. Proprio per questo potere, tuttavia, occorre ben guidare l'attuale processo di sviluppo e, direi pure, riconversione, del marketing aziendale.

Se, infatti, le potenzialità di dialogo ed interazione sono aumentate, lo sono, parimenti, le possibilità di mettere in evidenza i propri punti di debolezza. L'epoca attuale, che potrebbe essere probabilmente definita come era del “Marketing trasparente”, impone a tutte le aziende un serio ripensamento del proprio posizionamento strategico ed il compimento di puntuali analisi SWOT (strengths, weaknesses, opportunities and threats) indispensabili a far emergere un corretto approccio al mercato che possa evitare le pesanti conseguenze derivanti dall'aver sottovalutato l'ineluttabilità di progressivo processo di personalizzazione e destrutturazione della comunicazione istituzionale d'impresa.

Senza titolo

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Tiky ms21
illy mitaca
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7907151 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2195 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 2346 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi