ENTRARICERCA

Paola Prandi
Emotional Branding: i cinque sensi
Oggi la sfida per il brand è provocare emozioni in ognuno di noi con un coinvolgimento a 360 gradi

Paola Prandi

Paola Prandi
CEO PAOLA PRANDI COMUNICAZIONE
www.paolaprandi.it

Quanto è importante valorizzare le nostre sensibilità per essere ricordati? Come sviluppare il sesto senso, la scintilla che accende le passioni e attira gli interessi in comunicazione? Il fattore umano in comunicazione dove può portarci?

La sfida di chi si occupa di comunicazione dovrebbe essere questa: far amare al consumatore l’azienda tanto quanto ama la propria squadra di calcio del cuore. Per riuscirci il comunicatore deve sorprendere, coinvolgere e soprattutto emozionare. Per rendere il brand più attraente e avere più impatto nel processo decisionale del cliente è necessario porre l’accento sulla creazione di un maggior valore percepito e sulla personalizzazione dei servizi e dei prodotti. In quest’ottica un’occasione fondamentale per le aziende di diventare più forti fidelizzando i propri clienti è la creazione di esperienze di marca: regalare ai consumatori esperienze uniche in grado di legarli indissolubilmente al brand.

Oltre all’esperienza di vendita dei prodotti e dei servizi le aziende devono infatti “connettersi” ai propri clienti e creare con loro un rapporto basato sulle emozioni. Questa è la chiave per trovare nei clienti degli alleati fedeli in grado di contribuire al successo aziendale.

Come utilizzare la tecnologia per offrire una comunicazione più completa? Quanto il fattore umano riuscirà a guidare questo cambiamento integrando i rapporti in carne ed ossa con quelli virtuali? Qual è il destino dell’ADV classico in questo senso?

L’emozione sarà sempre la vera protagonista della comunicazione. La sfida dei prossimi anni sarà trovare un equilibrio tra la parte emozionale e le tecnologie, che già adesso sono fondamentali per raggiungere al meglio i target di riferimento. In particolare, le tecnologie ci aiuteranno sempre più a tracciare le abitudini, le preferenze e i desideri delle persone che vogliamo raggiungere e fidelizzare attraverso la nostra comunicazione.

L’ADV classico non scomparirà ma si evolverà rendendo più complesse, e ancora più efficaci, le campagne pubblicitarie. Le strategie di comunicazione diventeranno più variabili e con più opportunità.

Quanto è importante oggi estendere la propria immagine su diversi settori? Quali sono i casi di successo più eclatanti? Come ridurre il rischio di perdere valore in questa delicata operazione?

La brand extension esiste da tempo. Si sa infatti che quello che uno ha oggi vorrebbe vederlo raddoppiato domani. Le aziende lavorano sempre più per raggiungere nuovi target e nuovi mercati. Per farlo ampliano i benefici della marca su nuove famiglie di prodotti. Negli anni numerose aziende ci hanno provato, a volte con successo ed altre meno. Tra i primi ricordiamo i Disney Baby Store, negozi specializzati nella vendita di vestiti, accessori e giocattoli a tema Disney.

Per raggiungere i propri obiettivi di business è necessario conoscere bene i propri valori, i propri punti di forza, i prodotti e i mercati a cui si vuole mirare. La consapevolezza premia sempre.

Mediastars 22

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
smm day
illy mitaca
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7722184 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 691 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 3169 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi