ENTRARICERCA

Lodovico Marenco Direttore Area Web Alpitour
Le Interviste Mediastars XII Edizione

Senza titolo

Lodovico Marenco Direttore Area Web Alpitour

Come potrebbe riassumere la sua esperienza nella giuria Mediastars dedicata alla sezione Internet?

Molto bene, ho apprezzato molto l’iniziativa che, secondo me, bisognerebbe continuare a perseguire. Mi sembra un buon momento di incontro, sia per conoscere i lavori degli altri, sia per avere modo di valutare i propri progetti e quelli altrui. Visto che il web è comunque un mezzo comunicativo e ancora nuovo, ritengo importanti iniziative di questo tipo perché consentono a tutti gli attori di poter fare il punto della situazione, rispetto a quello che avviene intorno, in quanto non esistono altre grosse opportunità o altri momenti per farlo. Si tratta infatti di un’occasione di confronto, un’occasione di conoscenza sia diretta che attraverso i lavori proposti. Il fatto di indire una giuria consente di dare sia una valutazione tecnica, che di conoscenza personale di chi ha realizzato questi prodotti, e contestualmente anche un punto di contatto per future opportunità.

Ritiene che i prodotti presentati fossero abbastanza rappresentativi?

Sì, anche se penso che si possa fare di più, in ogni caso mi sembra che voi di anno in anno miglioriate. L’autorevolezza del concorso si assume coinvolgendo il maggior numero di progetti di un certo livello. Non voglio dire che il concorso non sia abbastanza autorevole già oggi, ma se ci fosse una partecipazione più ampia, penso che questo rappresenterebbe un buon punto di arrivo per il mondo web italiano, dove il livello qualitativo è già notevole. Mancano forse le piccole agenzie che non vi conoscono e che arrivano difficoltosamente al vostro bando di concorso.

A livello di giuria ci sono state mosse critiche per la presenza preponderante di art director, mentre Lei rappresentava una delle poche realtà presenti in giuria, relative al mondo delle aziende e degli account, quali sono i consigli che ci può dare, in questo senso, per le prossime edizioni del concorso?

Io penso che tutti i concorsi debbano avere una particolare autorevolezza, il concorso vive dell’autorevolezza che esprime, per essere più autorevoli bisogna rappresentare tutti i vari mondi. Io non penso che le aziende siano state poco rappresentate per una vostra volontà, ma piuttosto per una mancata partecipazione da parte loro, e questo è indica che purtroppo molte aziende non danno peso ad iniziative del genere, facendo secondo me un errore perché è importante che capiscano chi sono le loro agenzie, ma soprattutto capiscano e vedano che cosa c’è in giro, il livello degli altri lavori, le altre realtà, senza bisogno di cambiare agenzia, ma prendendo coscienza. Stiamo parlando di un settore che evolve molto velocemente, dove quello hai fatto un anno prima, non è detto che l’anno dopo possa essere valido. Avere gli occhi sulla realtà che ci circonda è secondo me fondamentale e credo che per le aziende sia un grande errore trascurare questo aspetto. Il fatto che io stesso sia stato presente in giuria può testimoniare invece un nostro interesse ad avere gli occhi aperti su quello che succede; è anche un discorso di umiltà, perché bisogna sempre partire dal presupposto che ci sono margini di miglioramento ovunque.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Material ConneXion
smm day
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7906296 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 3469 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 1412 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
8 agosto 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi