ENTRARICERCA

Valeria Piazza
Qual è in Comunicazione il rapporto fra Creatività, Tecnologia e Formazione

Senza titolo

Valeria Piazza
Product Manager
ZENG

Come si rapportano oggi creatività e comunicazione?

La creatività si mescola e si fonde con altre componenti della comunicazione che, rispetto ad altri periodi storici, oggi, possono contare su una base di innovazione tecnologica che rende questo rapporto per alcuni aspetti più semplice e per altri più controverso.
I nuovi strumenti tecnologici permettono a chiunque di creare e di condividere con facilità i contenuti. È oggi vivo il dibattito tra chi sostiene che le potenzialità creative offerte dai nuovi media - come la possibilità di interagire più in profondità con suoni, informazioni e immagini - abbiano ridotto la creatività a un copia e incolla e tra chi invece sostiene che la rielaborazione sia alla base della creatività. A prescindere da quale posizione possa essere la più veritiera, è innegabile che le nuove tecnologie abbiano ridisegnato il rapporto tra creatività e comunicazione rendendolo più immediato.

Come la tecnica e Tecnologia aiutano la creatività?

L’innovazione tecnologica e la creatività sono strettamente connesse.

La creatività, oggi, attinge dall’innovazione tecnologica e si esprime attraverso di essa. Penso alle molte situazioni reali in cui le nuove tecnologie stimolano la creatività ad addentrarsi in territori inesplorati, a provare nuove forme di espressione, a diversificare la produzione di contenuti mediali.

Ma l’innovazione tecnologica apre numerose strade non solo alla stimolazione del pensiero creativo ma anche, e soprattutto, alla sua espressione e manifestazione. Penso al mobile che con i suoi strumenti e le sue logiche rappresenta il terreno ideale per sperimentare nuove strategie di comunicazione create ad hoc sul device e fruibili da esso.

Si può diventare creativi? Quale è l’importanza della Formazione?

Anche se oggi viviamo nel regno del “fai-da-te” digitale, dei dilettanti e della visibilità a portata di tutti, una comunicazione con finalità di marketing non può essere altrettanto improvvisata, deve essere mossa dalla consapevolezza degli obiettivi e dalla professionalità della realizzazione. La formazione è, dunque, necessaria per allenare le doti creative e per sviluppare le competenze professionali che permettono di trovare soluzioni alternative in grado di adattarsi in maniera fluida alla convergenza mediatica.

Come legare creatività a business in una Visione Strategica di agenzia-azienda?

La creatività, oggi, non può essere legata al ruolo ma deve essere intesa in una visione più ampia.

L’etimologia della parola “creatività” deriva dal latino “creare” ed esprime l’idea della creazione “della cosa fatta”. Nella sua accezione però è compreso anche il significato di “crescita”: il crescere attraverso la ricerca di soluzioni sempre nuove e migliori. In questo senso, la creatività può venire da una figura qualsiasi della filiera che, con le sue idee, può contribuire positivamente alla visione globale delle strategie d’azienda.

Contact:
Email: valeria.piazza@alice.it
Linkedin: www.linkedin.com/in/valeriapiazza
Skype: valeriapiazza3

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
smm day
banner sqaure ms 21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7980925 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2633 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 507 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
10 novembre 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi