ENTRARICERCA

Intervento di Fabrizio Bernasconi
Atti della Tavola Rotonda del 27 Maggio 2009

Senza titolo

Fabrizio Bernasconi
Presidente PDA e Amministratore Delegato RBA

Chiedo quindi a Fabrizio Bernasconi, Presidente PDA e Amministratore Delegato RBA: come si traducono a suo avviso i valori della marca?

Vorrei ricollegarmi a ciò che diceva il Dott. Dotti. Il rischio di un’operazione del genere dipende da marca a marca. Per Diesel in questo senso, non è esistito rischio. Il grado di rischio dipende infatti dai valori che la marca ha costruito. Banalizzando possiamo dire che la marca è l’associazione che viene in testa ad un consumatore quando sente il nome di un’azienda o di un prodotto. Diesel, che è stata una delle prime aziende di moda a credere in Internet, lanciando un sito molto innovativo già tanti anni fa, ha saputo creare un legame emozionale talmente forte e saldo, per cui credo che non sia esistito alcun rischio per la sua identità. Diesel ha costruito la sua immagine sul concetto di libertà e di indipendenza. E’ stata la prima marca a teorizzare il concetto di villaggio globale. E nel mondo della moda, che è sicuramente un mondo creativo, questo approccio non era così scontato.

I consumatori hanno continuato e continueranno quindi ad avere un forte legame emozionale e a riconoscere la marca. Qui entriamo un po’ nell’idea di quello che rappresenta la chiave del successo di una marca: quel legame emozionale che va ben oltre ai benefici di prodotto o ad un’offerta tangibile. I consumatori non vogliono cambiare la marca che amano.

Mi viene in mente una frase all’interno del libro Societing di Gianpaolo Fabris, che dice che la marca, ad un certo punto, si smaterializza. È vero però che il fatto di toccare la marca e di toccare i prodotti tramite una relazione con il packaging continua ad essere importante. A fianco c’è ora tutto il concetto della sostenibilità e quindi di un packaging che deve essere pensato in maniera diversa oggi. Però la marca credo non possa del tutto smaterializzarsi.

La vostra esperienza in questo campo cosa ci può insegnare? Quanto conta il packaging nell’innovazione di marca?

Il packaging rappresenta un’opportunità straordinaria per le aziende per veicolare il proprio posizionamento. Questa è la fondamentale funzione di questo strumento di comunicazione. Possiamo vedere, grazie a tanti prodotti, la correlazione tra il branding e tutte le modalità che concorrono nel creare nel consumatore un’idea, una sensazione, che permette di riconoscere e identificare una marca. Certi packaging sono diventati delle icone, identificano e illuminano la marca. Pensiamo al Toblerone, alla Nutella, alla bottiglia di Absolute, o all’I-Pod, dove il packaging è assolutamente coerente con la personalità e i valori della marca. C’è un bellissimo filmato su YouTube, molto divertente, una sorta di parodia, che ipotizza cosa accadrebbe se Microsoft dovesse lanciare un I-Pod sul mercato. Il video mostra come si modificherebbe il packaging secondo la cultura di Microsoft: bullet point, personaggi a colori, flash di prezzo. Apple invece, inevitabilmente, interpretando la sua personalità, ha realizzato un packaging minimale.

Senza titolo

Fabrizio Bernasconi Presidente PDA e Amministratore Delegato RBA

47 anni, milanese., laureato in Economia e Commercio, da circa 20 anni si occupa di branding e comunicazione. E’ socio fondatore e amministratore delegato di RBA, agenzia di comunicazione specializzata in brand e packaging design; è anche congliere e amministratore di RBA interactive e RBA advertising, agenzie consociate ad RBA per lo sviluppo di progetti on line e campagne pubblicitarie. Da tre anni è presidente di PDA, The pan European brand design association; quest’anno farà parte della giuria packaging del Red Dot Award, uno dei più importanti concorsi internazionali di design.

RBA branding & design

RBA è un’agenzia di comunicazione indipendente, specializzata nella consulenza e design di marca, dedicata alla creazione di forti identità di prodotto e d’azienda; l’attività di RBA si concentra quindi nello sviluppo di strategie di marca, marchi e sistemi coordinati d’identità, packaging design, retail design, POP, web design. Nata nel 1995 a Milano, RBA è oggi una realtà consolidata con oltre 40 addetti e più di venti clienti attivi, fra cui grandi importanti marche nazionali ed internazionali. Vitamina per il brand: Multispecializzazione nei servizi per l’identità di marca, propositività e innovazione, velocità di reazione e soprattutto una grande attenzione alle esigenze del cliente ed alle aspettative del consumatore, è la visione d’agenzia con cui RBA si propone al mercato per rispondere efficacemente in contesti sempre più complessi e competitivi.

RBA: la ricerca del giusto, del bello e, soprattutto, del meglio per la marca.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
smm day
Tiky ms21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 8049050 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 6084 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 1888 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
6 dicembre 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi