ENTRARICERCA

Ester Mignani

Il viaggio del Messaggio: Dal brief in poi il messaggio vive diversi processi creativi che fanno in modo che una volta arrivato a destinazione, il viaggio non si fermi...

Senza titolo

Ester Mignani
SEO Copywriter freelance
www.estermignani.it

Quale metodo deve perseguire il professionista per sviluppare un contenuto di valore che arrivi al destinatario del messaggio e che da lì riparta per prendere nuova vita?

Credo che il metodo da utilizzare per la stesura di contenuti di qualità sia principalmente la doppia empatia: un’empatia che viaggia su due binari, prima quello del cliente e poi quello del destinatario. Già dalla prima telefonata con la realtà da promuovere, infatti, è importante immedesimarsi in essa, capirne i punti di forza per esaltarli e i punti di debolezza per affrontarli. Si tratta di un lavoro sottile, che viaggia tra le righe del non detto, ma che è fondamentale per comprendere nel profondo il messaggio che si vuole trasmettere. Questo però non basta. Una volta raccolto il contenuto grezzo, bisogna cambiarlo d’abito. Come in una performance teatrale, chi sviluppa contenuti deve essere in grado di portare con sé il contenuto acquisito, ma al contempo entrare nei panni del destinatario e rileggerlo con i suoi occhi. Solo così è possibile produrre un contenuto di valore che verrà facilmente percepito e che, proprio attraverso i destinatari, entrerà nel flusso di informazioni condivise di un determinato target e si diffonderà sul mercato.

Oggi in quale misura siamo disposti a seguire il content marketing di marca? I social favorendo la condivisione sono il canale ideale per ingaggiare l’utente?

I social possono essere il canale ideale per agganciare l’utente, non tanto per ingaggiarlo. Il vero salto di qualità lo fa chi riesce ad attirare l’attenzione e la curiosità degli utenti sui Social, ma poi li porta nel proprio spazio dove offre qualcosa in più: i contenuti. Ci stiamo accanendo tutti sulla promozione tramite Facebook e affini, ma dimentichiamo di accogliere gli utenti nei nostri siti con informazioni interessanti e ben strutturate. Un MIPIACE non sarà mai così incisivo come 3 minuti passati su una pagina a leggere un articolo, e raramente porterà conversioni, cosa che invece un contenuto ben scritto è in grado di fare.

Quali sono gli errori da non commettere in comunicazione?

Credo che l’unico errore da non commettere in comunicazione sia dimenticare il processo di decodifica del messaggio da parte del destinatario e scrivere contenuti ricchi di riferimenti poco chiari e di concetti sottointesi. E’ un errore comune, troppo spesso infatti diamo qualcosa per scontato, minando così l’intero processo comunicativo. Per quanto riguarda i contenuti web questo si ritrova per esempio nell’assenza di link o approfondimenti, nei riferimenti ad altre pagine o articoli di blog che non sempre i destinatari hanno letto, nella mancanza di ripetizioni dei concetti chiave nelle varie pagine, tutte cose che fanno perdere ai lettori informazioni decisive. Una comunicazione a metà, insomma, che in alcuni casi porta a perdere interesse e sposta l’attenzione dei destinatari su altri siti e/o pagine più strutturate e complete.

mediastars 20

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
illy mitaca
smm day
Statistiche
Il sito ha ricevuto 8037370 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2031 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 2240 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
6 dicembre 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi