ENTRARICERCA

Carlo Sensi
Emotional Branding: i cinque sensi
Oggi la sfida per il brand è provocare emozioni in ognuno di noi con un coinvolgimento a 360 gradi

Senza titolo

Carlo Sensi
Digital Projetc Manager TBWA Italia

Quanto è importante valorizzare le nostre sensibilità per essere ricordati? Come sviluppare il sesto senso, la scintilla che accende le passioni e attira gli interessi in comunicazione? Il fattore umano in comunicazione dove può portarci?

Certamente i cinque sensi sono importanti, buona parte della comunicazione viaggia storicamente su udito e vista, che sono ideali sia nei mezzi tradizionali e che nei mezzi digital più moderni. Con la comunicazione unconventional invece possiamo coinvolgere gli utenti in maniera più diretta, con gusto, profumi, toccando con mano il prodotto. L’utilizzo dei sensi quindi è determinato dal tipo di comunicazione che facciamo.

Come utilizzare la tecnologia per offrire una comunicazione più completa? Quanto il fattore umano riuscirà a guidare questo cambiamento integrando i rapporti in carne ed ossa con quelli virtuali? Qual è il destino dell’ADV classico in questo senso?

Da almeno dieci anni a questa parte gran parte della comunicazione pubblicitaria ha abbracciato tutte le forme di comunicazione digitale. Passare da desktop a mobile è solo l’ultima delle rivoluzioni. Oggi è necessario già progettare pensando ad un utilizzo mobile da parte degli utenti.

Mediastars 22

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
smm day
illy mitaca
Statistiche
Il sito ha ricevuto 8049308 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 913 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 2144 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
6 dicembre 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi