ENTRARICERCA

Simone Turianelli
Emotional Branding: i cinque sensi
Oggi la sfida per il brand è provocare emozioni in ognuno di noi con un coinvolgimento a 360 gradi

Senza titolo

Simone Turianelli
Art Director Laboratori del Brand

Quanto è importante valorizzare le nostre sensibilità per essere ricordati? Come sviluppare il sesto senso, la scintilla che accende le passioni e attira gli interessi in comunicazione? Il fattore umano in comunicazione dove può portarci?

Un prodotto, o brand, che non racconta una storia è ormai destinato ad essere superato. Tra mercati saturi e presenza di messaggi pubblicitari in ogni dove è sempre più difficile fidelizzare i consumatori e si è in continua lotta con i competitors. Per questo si deve necessariamente adottare una strategia di marketing sensoriale in grado di emozionare e stupire positivamente il consumatore facendogli vivere un'esperienza unica che lo spingerà, inconsciamente, a legarsi al prodotto.

Come utilizzare la tecnologia per offrire una comunicazione più completa? Quanto il fattore umano riuscirà a guidare questo cambiamento integrando i rapporti in carne ed ossa con quelli virtuali? Qual è il destino dell’ADV classico in questo senso?

La tecnologia rappresenta indubbiamente un'opportunità incredibile in grado di essere da supporto nel marketing esperenziale e al tempo stesso abbattere notevolmente i costi di promozione. Ovvio che il rappporto umano rimane e rimarrà sempre di fondamentale importanza per cui, specie in alcuni settori, ridurre l'utilizzo dei bot.

Indubbiamente l'advertising classico ha subito dei mutamenti ma alcune strategie che erano efficaci in passato e lo sono tutt'ora, saranno persuasive anche in futuro.

Quanto è importante oggi estendere la propria immagine su diversi settori? Quali sono i casi di successo più eclatanti? Come ridurre il rischio di perdere valore in questa delicata operazione?

Per il lancio di un nuovo prodotto la brand extension può essere sicuramente un'ottima strategia in quanto può avvalersi di una brand reputation, in questo caso di fondamentale importanza, in grado di influenzare positivamente un determinato tipo di pubblico. Allo stesso tempo però, se non pianificata a dovere, può diventare un'arma a doppio taglio e ripercuotersi negativamente e sul brand e sul nuovo prodotto.

Ne è un esempio il profumo per donna Zippo, mai realmente affermatosi e probabilmente troppo divergente dal core business dell'azienda (accendini).

Mediastars 22

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
illy mitaca
banner sqaure ms 21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 8033796 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 1135 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 138 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
6 dicembre 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi