ENTRARICERCA

Convegno XI Edizione Mediastars

Tavola Rotonda:
Made In Italy.Quale comunicazione?

Mercoledì 30 maggio 2007, in occasione della cerimonia di premiazione dell’XI Edizione Mediastars che si è tenuta presso l'Auditorium del Centro Culturale San Fedele di Milano, preceduta da una selezione di film di Carosello, provenienti dall’Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa, si è svolta la Tavola Rotonda dal titolo: "Made in Italy: Quale Comunicazione?". Che si propone di discutere del rapporto fra Made in Italy e Globalizzazione nel settore della comunicazione.

Questo appuntamento fa parte di una serie di iniziative dell'Editore con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie che operano con le aziende nel campo della comunicazione pubblicitaria.

In particolare questo appuntamento è stato un'occasione di confronto tra rappresentanti del mondo dell’industria, della realtà accademica e l’universo delle professioni creative, ambiti la cui interazione è oggi essenziale per lo sviluppo del settore della comunicazione.

MADE IN ITALY è lo stile italiano, il sistema di vita italiano fatto di arte, tradizione, moda, enogastronomia, e riconosciuto nel mondo come evocatore di fascino, qualità, fantasia.
Esiste un esiste un modello vincente per valorizzare, promuovere, comunicare la cultura e lo stile di vita italiano, il Made in Italy?
La comunicazione del Made in Italy deve trasmettere appartenenza a valori internazionali o riscoprire l’unicità e il valore universale della cultura italiana?
L’appuntamento è occasione di approfondimento e sintesi del tema, oggetto dell’evento, sviluppato in una serie di interviste ai protagonisti della comunicazione e nell’editoriale TUTTOCAROSELLO redatto dallo storico della pubblicità Cesare Righi pubblicati nell’Annual Mediastars 2007.

Apre la serata una selezione di film di una delle rubriche più fortunate della nostra TV, Carosello, nell’anno del 50° anniversario.
I film, provenienti dall’ Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa di Ivrea, sono una donazione della Recta Film da parte di Floriana Taurelli, figlia di Cesare, custode di un’ampia raccolta di documenti originali della nota casa di produzione.
Cesare Taurelli, fondatore con Vittorio Carpignano della Recta Film, ha prodotto la più longeva e conosciuta sigla iniziale di Carosello ed è uno storico protagonista dell’evoluzione del celebre progenitore del film pubblicitario.

“Carosello, una storia italiana: è il contributo di Mediastars alla conoscenza di un fenomeno comunicazionale e di costume rivisitato in chiave celebrativa e strutturale.
Cesare Righi porta la testimonianza diretta dell’ io c’ero, sciogliendo il nodo degli apporti alla confezione di un format assolutamente originale, da parte dei creativi della prima ora.
In agenzia faceva tutto l’uomo cinema, l’art acquisiva presenza e conoscenza, il copy era sostituito da sceneggiatori esterni ed escluso dal set. Poche le agenzie che potevano concedersi il lusso degli scriptwriter: la Cpv con Paolo Limiti, McCann, Young & Rubicam, Armando Testa.
Tipico prodotto Made In Italy, Carosello serve ad introdurre il dibattito sul trattamento e linguaggio esteso, in pubblicità, verificando il peso specifico dell’ironia. Si può sorridere in pubblicità? La risposta è sì. Anche se, per le censure di un certo tipo di cliente, si ride a denti stretti.” Cesare Righi

I relatori intervenuti, coordinati da Roberto Panzarani, Docente di Psicologia delle Organizzazioni . Università degli Studi de L’Aquila . Facoltà di Psicologia, sono:


Mariangela Michieletto, Direttrice Scientifica Archivio Nazionale Cinema d’Impresa .
Centro Sperimentale Cinematografia . Ivrea.
Pasquale Barbella, Docente di Comunicazione Pubblicitaria Università degli Studi di Milano . Facoltà di Lettere e Filosofia.
Mirko Nesurini, Amministratore Delegato del Gruppo Gds Network.
Giorgio Monaci, Direttore Settore Attività Economiche e Innovazione della Provincia di Milano.
Marco Nardini, Docente di Disegno Industriale . Università La Sapienza Di Roma.
Facoltà di Architettura Valle Giulia. Corso di Grafica e Progettazione Multimediale.
Maddalena Bersi Serlini,Amministratore Delegato dell’Azienda Vinicola Bersi Serlini.
Riccardo Taverna Partner e Cofondatore di Ethics2business.

Profilo Relatori

Roberto Panzarani

Roberto Panzarani

È Docente di Psicologia delle Organizzazioni presso la Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi de L’Aquila. Da molti anni opera nella formazione in Italia.
E' stato responsabile della formazione in Alitalia, dove ha fondato l'Alitalia Business School.
E' stato Presidente dell'A.I.F., Associazione Italiana Formatori.
Studioso delle problematiche relative al capitale intellettuale in contesti ad elevata innovazione e autore di svariate pubblicazioni, nel 1999 è stato consulente per la Presidenza del Consiglio nella stesura del Master Plan per la Formazione.
E' stato Presidente di Governance, Associazione per la promozione della conoscenza e delle competenze per l'esercizio delle responsabilità direzionali, e Direttore di FOR, la rivista dell’Associazione Italiana Formatori.
Come esperto di Business Innovation, nell’ottobre 2005 ha fondato lo STUDIO PANZARANI & ASSOCIATES con sede a Roma, di cui è Presidente, dove si occupa dello sviluppo di programmi di formazione manageriale per il top management delle principali aziende ed istituzioni italiane. Le sue ultime pubblicazioni:
Gestione e sviluppo del Capitale Umano. Le persone nel bilancio dell'intangibile di una organizzazione, ed. Franco Angeli, Milano 2004.
Il viaggio delle idee. Per una governance dell'innovazione, ed. Franco Angeli, Milano 2005.
Tradotto in Brasile con il titolo A Viagem das Idèias, Editoragente 2006.

Mariangela Michieletto

Senza titolo

Direttrice Scientifica dell’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa-CSC con sede a Ivrea.
Laureata in Conservazione dei Beni culturali, ha lavorato nelle collezioni di diversi archivi: Filmoteca de la Generalitat Valenciana a Valencia, Fototeca del Dipartimento di Storia e Tutela dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Udine, Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale a Roma. Come membro del Collegium Sacilense, ha pubblicato: Documentare la pratica del restauro cinematografico nell’opera collettiva The Collegium Papers, Giornate del Cinema Muto 2000. Presso l’Università degli Studi di Valencia sta redigendo la sua tesi dottorale presso il Dipartimento di Comunicazione Audiovisiva, Facoltà di Filologia.
Ha partecipato a numerosi seminari internazionali sulle politiche di conservazione e fruizione del patrimonio cinematografico, organizzati da Archimedia in collaborazione con importanti archivi operanti nel settore come Filmoteca Española di Madrid, Danish Film Institut di Copenaghen,Cineteca del Comune di Bologna.
Ultimamente ha curato alcune rassegne cinematografiche e le mostre fotografiche: Tempi Moderni: L’immagine del lavoro e Oltre l’immagine: due documentari a confronto, prossima inaugurazione l’8 giugno nella Fiera della parola di Ivrea.

Pasquale Barbella

Senza titolo

Docente di Comunicazione Pubblicitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano e il Master di Comunicazione Aziendale UPA-Ca’ Foscari di Venezia. Nato a Ruvo di Puglia nel 1941, Pasquale Barbella inizia la carriera pubblicitaria a Milano nel 1967, dopo esperienze in altri settori, tra cui quattro anni di mail writing presso la Mondadori. Alla professione dedica 36 anni di attività come copywriter, direttore creativo e coordinatore creativo di network internazionali.
Nel 1990 è tra i fondatori della BGS, Barbella Gagliardi Saffirio; dal 2000 al 2003 è membro del Worldwide Board of Directors del gruppo internazionale D’Arcy, per il quale è anche responsabile dei servizi creativi per l’Europa e il Nordamerica.
Con i suoi team ha creato case histories di successo per Swatch, Lacoste, Champion, Infostrada e numerose altre marche. I suoi lavori sono stati spesso premiati in festival italiani e internazionali. È stato per due volte presidente dell’Art Directors Club Italiano, che lo ha eletto nella sua Hall of Fame. Nel 1992 è stato membro della giuria dell’International Advertising Film Festival di Cannes, nel 1998 membro della giuria dei CLIO Awards a Chicago, nel 1999 presidente della giuria TV del Festival Internazionale di Mosca.
Nel 2002 è stato l’unico relatore europeo a One Show China, congresso sulla pubblicità tenutosi a Shanghai. Nel 2004 ha presieduto a Milano un convegno sulla creatività italiana organizzato dal videomagazine britannico Shots, e ha partecipato come lecturer al Master’s Degree Program in Strategic Communications alla Columbia University di New York.
Tra le pubblicazioni piú recenti: interventi sulla creatività in Il dolce tuono; Marca e pubblicità nel terzo millennio a cura di M. Lombardi, Franco Angeli Editore, 2000; Shakespeare graffiti a cura di M. Cavecchi e S. Soncini, Cuem, 2002; La comunicazione d'azienda a cura di U. Collesei e V. Ravà, Isedi/Utet, 2004; La comunicazione in corso. 7 anni di eccellenza alla Facoltà di Sociologia di Urbino di AAVV, Franco Angeli Editore, 2006; Bill Bernbach e la rivoluzione creativa di Mara Mancina, Franco Angeli Editore, 2007.
Ha pubblicato anche racconti e un romanzo.

Mirko Nesurini

Senza titolo

Amministratore Delegato del Gruppo di Brand consultancy GDS. Classe 1971 e nazionalità svizzera, consulente con un profilo internazionale ha diretto incorporazioni e fusioni di aziende occupandosi del brand management. Ha pubblicato articoli, studi e libri sul branding tra cui l’ultimo nel 2007 Good Morning Mr Brand, Hoepli, Milano / Rank Books, Singapore. È laureato in Economia e Commercio con indirizzo in marketing e in Storia dell’Arte con indirizzo contemporaneo. GDS è entrata nel mercato cinese nel biennio 2003-2004 acquisendo la fiducia nel settore del branding di grandi gruppi asiatici.
Fa parte del Consiglio d’Amministrazione della Camera di Commercio Svizzera in Italia a Milano e dell’Aiti, Associazione Industrie di Lugano.
È membro del Rotary Club International, di Visarte e di Art Director Club New York.
Ha ottenuto riconoscimenti internazionali: European Haward for Design Excellence, Gran Prix Design, Time Magazine (Young Leader 2000).

Giorgio Monaci

Senza titolo

Dal 2004, Direttore del Settore Attività Economiche e Innovazione della Provincia di Milano.
Vanta una pluriennale esperienza di ricerca nel campo dello sviluppo economico e dei sistemi formativi di alto livello. Ha svolto compiti operativi nella gestione di progetti per lo sviluppo locale, nella promozione dell‚innovazione tecnologica - prestando particolare attenzione anche agli aspetti di tutela del territorio, della qualità della vita e della sostenibilità ambientale - e nello sviluppo di politiche per lo start-up di impresa.
E' stato Project Leader di numerosi progetti dell’Unione Europea e consulente del Governo Italiano per le politiche regionali e per le politiche sociali.
È autore di numerose pubblicazioni sull‚innovazione, lo sviluppo locale e urbano, i sistemi formativi di alto livello nonché di molteplici pubblicazioni didattiche per la scuola e l’università.

Marco Nardini

Senza titolo

Docente di Disegno Industriale presso l’Università La Sapienza Di Roma, Facoltà di Architettura Valle Giulia, nel Corso di Laurea in Grafica e Progettazione Multimediale.
Marco Nardini nasce nel 1961 e inizia la sua attività professionale come architetto.
Dottore di ricerca in progettazione ambientale, attualmente svolge attività di consulenza nei settori dell’Industrial Design, della Grafica, del Visual Design. È docente di Disegno Industriale nel Corso di Laurea in Grafica e Progettazione Multimediale,
Architettura Valle Giulia di Roma. Inoltre è membro della sezione T.E.C.A.,Tecnologia dell’Architettura e Cultura dell’Ambiente,
e del Dipartimento ITACA, Facoltà di Architettura dell’Università La Sapienza di Roma. Fa parte del comitato editoriale della rivista Experience, ed. Mattioli 1885 Fidenza. È autore di saggi, articoli e libri - Design virtuale, ed. Mattioli 1885, Fidenza 2003 -
e collabora con alcune importanti case editrici italiane e straniere. Si occupa di progettazione, comunicazione, visual e graphic design.

Maddalena Bersi Serlini

Senza titolo

Amministratore Delegato dell’Azienda Agricola Bersi Serlini.
Maddalena Bersi Serlini nasce a Brescia nel 1968 e da dieci anni si occupa dell’Azienda Agricola di famiglia, situata nel cuore della Franciacorta vicino al Lago d'Iseo in uno splendido sito Cluniacense, che da tre generazioni si dedica alla produzione di vino.
Nel 2007 è stata insignita del Premio Cangrande della Scala, uno dei riconoscimenti più prestigiosi del panorama vitivinicolo nazionale.
Dal 2003 è Presidente per la Regione Lombardia dell’Associazione Nazionale Donne del Vino. Dal 1998 fa parte del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Franciacorta.
Dal 1998 al 2003 è stata Consigliere nel Consiglio di Amministrazione dell’Associazione Strade del Franciacorta. Dopo la Laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Padova ha seguito diversi corsi di formazione e stage: Master sul vino. Corso in tecniche di comunicazione, Università L. Bocconi di Milano; Corso AIS; Stage presso Maison de Champagne alla Ruinart a Reims. Per tre anni, fino al 1997, ha lavorato nell’area commerciale, finanziaria e gestione del personale per la Società IPICI di Novate Milanese.
Precedentemente si è occupata di organizzazione fiere ed eventi per la Divisione abbigliamento sportivo della Società Beretta Sport di Gardone.

Riccardo Taverna

Senza titolo

È partner e fondatore di B2 Comunicazione. Classe 1964, Riccardo Taverna entra nel mondo della comunicazione d'azienda nel 1986. Dopo un'esperienza quadriennale in Policonsult wlf, società di formazione del personale, dove si occupa
di formazione e di marketing e comunicazione, nel 1990 approda in MGD & Associates, una delle prime agenzie italiane specializzate nella comunicazione finanziaria e nelle Investor Relations.
In MGD & Associates collabora all'ideazione e alla realizzazione di importanti iniziative culturali quali La borsa in tasca, primo vademecum sulla borsa italiana, e Il Leonardo della ricerca finanziaria, concorso volto a premiare i migliori uffici studi delle Società di Intermediazione Mobiliare e delle Banche oltre a gestire alcuni clienti tra i quali il Nasdaq.
Nel 1997 entra in Dow Jones Markets Italia, Information Provider economico finanziario,
dove nel 1998 assume la carica di responsabile marketing e comunicazione per il mercato italiano. Nel 1999, dopo l'acquisizione di Dow Jones da parte di Bridge Information Systems, costituisce Strike Communications, agenzie di relazioni pubbliche, che gestisce la comunicazione istituzionale e di prodotto per aziende del settore economico finanziario, del settore IT, del settore della ristorazione e del settore medicale.
Nel 2003 costituisce B2 Comunicazione, società di consulenza e di ricerche di mercato, che si propone di misurare il contributo della comunicazione alla creazione del valore e di rendere tangibili gli asset intangibili attraverso metodologie innovative.
Nel 2006 B2 Comunicazione, Aida Partners e Legambiente costituiscono Ethics2Business, struttura di consulenza in CSR fondata sulla sua concretezza e sulla misurabilità del suo contributo alla creazione del valore di impresa.

Senza titolo

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
illy mitaca
Tiky ms21
Statistiche
Il sito ha ricevuto 5642871 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 8625 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 2763 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
5 dicembre 2017
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi