ENTRARICERCA

Max Ferrigno

Senza titolo

E' uno dei rappresentanti della nuova ondata pop surrealista e Low Browitaliana. Nei suoi quadri emergono spesso riferimenti al mondo dei manga e della cultura pop nipponica mixati con brand e icone dell’arte e dell’immaginario POP internazionale.
Ha lavorato anche con il linguaggio della street art e della public art.

Il suo lavoro si svolge sempre all’insegna dell’ironia e della provocazione soft, allegra, gioiosa.

Questio artista è nato a Casale Monferrato nel 1977. Comincia a lavorare come decoratore subito dopo aver conseguito il diploma artistico, riuscendo cosÌ a mantenere un forte legame con l’arte.

Nel suo piccolo laboratorio artistico, per tredici anni, da’ forma alle fantasie dei suoi sempre piu’ numerosi clienti. disegnatrompe – l’oeil per negozi e appartamenti, fondali per le agenzie di animazione, realizza scenografie per gardaland, eurodisney, miniitalia, cow boy guest. Viaggia moltissimo.

Parallelamente prende forma la prima parte del suo percorso artistico: una lunga serie di lavori dedicati al Messico, all’Africa e al Sudamerica, incentrati sul “burro”, l’asino simbolo della speranza di rinnovamento del panorama sociale, culturale e storico del mondo.

Nel 2005 la sua sensibilità artistica subisce una forte scossa, talmente forte da definire tutto ciò che aveva creato fino a quel momento “passato”. Riprende a guardare i vecchi cartoni animati giapponesi, ad ascoltare le sigle tv. Improvvisamente gli echi della memoria infantile diventano la sorgente di un'esplosione di idee e di progetti.
Inizia cosÌ la fase “popsurrealista” dell'artista, dove i personaggi dei cartoni animati, le merendine e i giochi di una generazione diventano “attori attivi” nelle sue opere in un tripudio di colori accesi, intensi e dissonanti. Un linguaggio che sembra destinato ai bambini ma che in realtà è rivolto agli adulti. Ciò che colpisce, infatti, è la forza espressiva che trapela dalle sue tele: emozioni, stati d’animo, profumi e sapori.

Nel novembre del 2010 espone la sua prima importante collezione a Milano “lessucreries”, un successo che richiama l’attenzione di molti critici e appassionati di popsurrealismo.

Partecipa a numerose collettive e personali in tutta Italia, tra le quali “Sistema Kunrei”, bi personale con Tomoko Nagao sulle sinergie tra pop art europea e giapponese, ala White Noise Gallery, Roma.

Ha partecipato al ciclo di mostre “Pop Up Revolution!”, a Milano, al Museo di Porto Cervo e a Parma.

Senza titolo

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Tiky ms21
smm day
Statistiche
Il sito ha ricevuto 8041729 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 1739 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 3226 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
6 dicembre 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi