ENTRARICERCA

Paola Prandi

Il viaggio del Messaggio: Dal brief in poi il messaggio vive diversi processi creativi che fanno in modo che una volta arrivato a destinazione, il viaggio non si fermi...

Senza titolo

Paola Prandi
Owner Paola Prandi Comunicazione

Quale metodo deve perseguire il professionista per sviluppare un contenuto di valore che arrivi al destinatario del messaggio e che da lì riparta per prendere nuova vita?

Per creare una comunicazione aziendale in grado di far crescere il business è indispensabile per prima cosa definire target e obiettivi. A chi vogliamo parlare? Quali risultati vogliamo ottenere? Ascoltare i Clienti, per rispondere a queste domande, per noi è fondamentale.

Riteniamo infatti che una buona comunicazione parta proprio dall’ascolto delle loro esigenze e delle loro aspettative. Una volta chiariti con precisione target e obiettivi, si passa alla definizione della strategia, degli strumenti e del budget. E qui mettiamo in campo esperienza, buone idee, senso pratico e gioco di squadra. E riusciamo cosi a fare goal!

Oggi in quale misura siamo disposti a seguire il content marketing di marca? I social favorendo la condivisione sono il canale ideale per ingaggiare l’utente?

Creare fidelizzazione è da sempre molto importante ma oggi particolamente difficile. Le possibilità di reperire informazioni su un brand sono molteplici ed è fondamentale che siano tutte presidiate al meglio per riuscire a trasmettere correttamente i valori aziendali. I Social hanno certamente cambiato radicalmente le modalità di fare comunicazione.

Oggi essere presenti è ormai indispensabile per qualunque azienda. Facebook, Linkedin, Twitter e Instagram permettono di entrare a far parte di una “community” e rappresentano una grande opportunità, anche di business. Sono infatti il canale ideale per fidelizzare gli utenti e creare un “passaparola” di qualità in grado di portare risultati. Tutto questo deve poi ovviamente essere sostenuto da azioni “reali” sui canali di comunicazione tradizionali.

Quali sono gli errori da non commettere in comunicazione?

Sono cinque gli errori più comuni che si possono fare in comunicazione. Il primo è di mentire agli utenti. Sul lungo periodo sarebbe impossibile comunicare quello che non si è e i nostri interlocutori se ne accorgerebbero in breve tempo.

Il secondo è quello di accontonare il marketing tradizionale. I Social non sono un canale per vendere ma uno spazio per conoscere meglio i nostri interlocutori e confrontarsi con loro.

Il terzo errore da non fare è quello di contare gli utenti. E’infatti fondamentale comprendere che l’obiettivo di essere sui Social è la costruzione delle relazioni di qualità e non il numero di fan. Ogni persona felice del rapporto creato con il brand amplificherà la comunicazione aziendale rafforzandola in positivo.

Il quarto errore è quello di pensare che si possono ottenere grandi risultati in poco tempo e a costo zero. Per raggiungere gli obiettivi è infatti indispensabile mettere in campo tempo e risorse.

Il quinto e ultimo errore è quello di scegliere la via dell’improvvisazione. Un buon esito di un’azione di comunicazione dipende dall’esperienza dei professionisti, da una solida strategia e anche dalla cura dei dettagli. Troppe volte si vedono post scritti senza un’adeguata cura delle immagini o, peggio, con errori di ortografia. L’approssimazione e l’improvvisazione non pagano mai. Per questo noi, da sempre, scegliamo l’eccellenza.

mediastars 20

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Material ConneXion
smm day
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7999728 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 1943 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 2285 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
21 novembre 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi