ENTRARICERCA

Riccardo Denaro
Qual è in Comunicazione il rapporto fra Creatività, Tecnologia e Formazione

Senza titolo

Riccardo Denaro
Founder
Area Stream

Come si rapportano oggi creatività e comunicazione?

Il fenomeno dei social media ha dimostrato che la comunicazione è condivisione. Un concetto “trito e ritrito”, però, mai come oggi, così evidente, dal successo dei Grillini raggiunto con internet al Papa che twitta: fenomeni che hanno sancito la forza dei social anche in Italia. Se prima la comunicazione era soltanto per pochi esperti, scopriamo oggi che il target è fatto da individui curiosi e insaziabili nel voler conoscere ogni cosa, continuamente alla ricerca di emozioni e soluzioni ai propri bisogni. “Voglio esserci”: è il punto chiave, che sia su Facebook o su Youtube. La rete diventa un “grande fratello” dove posso vedere tutto. In questo scenario, la creatività appare facilitata e alla portata di ognuno, cosi come le aziende possono finalmente comunicare in libertà e dare sfogo sempre di più alla propria creatività. Paradossalmente tutti facciamo tutto!

Come la tecnica e Tecnologia aiutano la creatività?

Se comunicare è insito nell’animo umano e creatività è sintesi di soluzioni al bisogno di esprimersi, il popolo dei comunicatori e dei creativi - intesi in tal senso - pare tramontato. Se torno con la memoria a quando tredici anni fa facevo il filmaker, senza saperlo, in un paesino della Sicilia, e con un gruppo di amici realizzammo un corto dal titolo “il ritorno di Dracula”, filmando in un vecchio cimitero con i vigili che dopo poco ci scacciarono, approdando a un negativo bruciato, il filmato infatti inviato a Kodak per sviluppare il negativo risultò tale, posso dire che per fare qualsiasi cosa che abbia una valenza creativa bisognava che vi sia organizzazione e soprattutto accurata conoscenza tecnica del mezzo.

Si può diventare creativi? Quale è l’importanza della Formazione?

Non esiste creatività senza formazione e questo vale anche per un team, quale è il mio, dove l’età media è di 28 anni, tanto quanto per le aziende, che non sempre conoscono questo mestiere. Seppur accada di incontrare professionisti di spessore, con grandi capacità nell’ambito marketing, che propongono strategie coraggiose pur di consolidare il posizionamento delle proprie aziende sul mercato, sono presto costretti - causa budget ristretto - a fare a meno di professionisti veri affidandosi a giovani inesperti.
In generale credo che la logica da privilegiare, oggi, sia quella del lavoro di stampo “medievale”, dove un creativo come Giotto ebbe la possibilità di imparare nella bottega del Cimabue.

Come legare creatività a business in una Visione Strategica di agenzia-azienda?

Credo nella visione strategica adottata nella creazione della start up Area Stream: un team centrale di professionisti, il nostro, che a caduta coinvolge un gruppo di giovani in crescita e con voglia d’imparare, quindi persone che lavorano in modo indipendente ma che condividono valori, spinti dalla voglia di formarsi sul campo. Penso sia un tentativo corretto nella ricerca di soluzioni di comunicazione innovativa, efficaci, quindi in linea con le strategie del cliente. È un modo nuovo per essere creativi. Si lavora in sinergia con le aziende, creando una sorta di coworking che vede da un lato la fabbrica (l’agenzia) e dall’altro l’azienda (il cliente), che lega progetto a creatività fino a produzione.

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
illy mitaca
smm day
Statistiche
Il sito ha ricevuto 8030569 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2708 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 3218 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
2 dicembre 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi