ENTRARICERCA

Alberto Tufano
Storytelling: l'Arte di raccontare storie in Comunicazione

Senza titolo

Alberto Tufano Giornalista freelance per varie testate e socio ADCI come copywriter a progetto

Come alcuni grandi personaggi della comunicazione come Pirella o Testa hanno segnato la loro epoca con lo storytelling?

Emanuele Pirella e Armando Testa sono stati due grandi maestri ed esempi per tutti coloro che hanno fatto della comunicazione una professione in Italia. E anche Annamaria Testa ha saputo lasciare un solco innovativo e culturalmente elevato nel processo comunicativo. Storytelling è di per sè un termine anonimo e generico, mentre quello che fa la differenza, a tutti i livelli, è lo stile e la capacità narrativa di chi lo interpreta.

Bruno Vespa, Michele Santoro e Pif sono tre grandi storytellers contemporanei, che si avvalgono delle moderne tecniche messe a disposizione dal giornalismo contemporaneo (televisione, ricostruzioni digitali, web, social): quello che fa la differenza è la loro personalità. Un programma come "Il Testimone" di PIF, che è forse il massimo esponente dello storytelling italiano contemporaneo, altro non è che un format di un curioso con la telecamera in giro per il mondo; ma è la sua sensibiltà e l'ironia a fare la differenza.

Come fare per mantenere alta la reputazione del brand?

Il brand ha un valore intrinseco nel settore Lusso, dove dire Ferrari o Rolex -per fare due esempi celeberrimi- è sinonimo del massimo livello di performance e qualità ottenibile nel segmento di mercato. In tutti gli altri settori, la reputazione va creata con azioni mirate che sappiano valorizzare le caratteristiche del prodotto fino al raggiungimento di una fidelizzazione da parte del consumatore, che si possa radicare nel tempo.

Quali sono oggi le parole chiave del mondo della comunicazione e come ci possono guidare a esplorare nuove vie?

Oggi la parola chiave è globalizzazione. Una comunicazione che non tenga conto del mercato mondiale del web nasce monca, sia che venga creata per testate giornalistiche sia che nasca per finalità pubblicitarie. La Casalinga di Voghera e la Garota della Favela, per citare due massive-target per antonomasia, hanno uguale dignità e atteggiamento d'acquisto, ma necessitano di una comunicazione empatica e rispettosa dei rispettivi modelli culturali.

In altri termini, il Global è inefficace se non è capace di essere Local al tempo stesso. Poi le tecniche sono note a tutti: Social, soprattutto Virale, e Digital sono imprescindibili per raggiungere target sempre più vasti e dare al Brand una dimensione planetaria.

L'esplorazione di nuove vie, invece, è legata alle singole applicazioni di queste tecniche e, come dicevamo in precedenza, alla personalità di chi le interpreta. Non basta possedere una Formula 1, se poi la si guida come un trattore o un TIR. La differenza oggi, come già in passato per i grandi interpreti che abbiamo citato (Pirella e Testa, ndr), la fa l'intelligenza e la personalità di chi usa questi strumenti mediatici.

Senza titolo

MediaForm

Mediaform nasce con l'obiettivo di ricercare le possibilità di sinergia e interazione fra il mondo accademico e la realtà delle agenzie

ADVERTISING
Tiky ms21
Material ConneXion
Statistiche
Il sito ha ricevuto 7145509 visite.
Questa specifica pagina è stata visitata 2910 volte.
Segnalala ad un amico
Ci sono 703 utenti in linea
(di cui 0 registrati)
Ultimo aggiornamento:
15 febbraio 2019
Powered by Mooffanka
Design e sviluppo: Katytid
Attendere, prego...
Chiudi
Chiudi